Le Belve: recensione e video trailer del film di Oliver Stone

0
5403

Tratto dal best seller di Don Winslow, questo film segna il ritorno sulla scena del grande regista Oliver Stone, che dirige una storia convulsa e rapida, senza tempi morti, dove si ha le netta consapevolezza del tempo che scorre verso un destino ineluttabile. Il punto di forza è sicuramente l’efficacia nel mostrare il legame indissolubile che lega i tre giovani protagonisti, pronti a tutto, anche a mostrare una crudeltà sottile e meschina pur di aiutarsi.

 

I tre attori principali sono convincenti, Kitsch riesce a dare al suo Ben un’aria malinconica, a far capire la furia e la rabbia repressa che si celano dentro il suo cuore, mentre Taylor-Johnson dipinge il ritratto del giovane sognatore costretto a fare i conti con gli abissi dell’animo umano. Nota di merito per Blake lively che si smarca totalmente dal suo personaggio nella serie tv Gossip girl. La grandezza di Stone sta poi nel saper tirare fuori il meglio dai suoi caratteristi, e bisogna ammettere che un Travolta così in forma non lo si vedeva da tempo, mentre il perfido e brutale Lado di Benicio del Toro ricorda alcuni cattivi di stampo “tarantiniano”.