Home Archivi 2017 febbraio

Archivi mensili: febbraio 2017

2

Bellissimo capolavoro di Cooper Glenn, un incrocio decisamente ben riuscito tra un thriller psicologico, un romanzo religioso e un romanzo di azione. Un racconto fluido e dai ritmi serrati che ci costringerà non a leggerlo, ma a “divorarlo”. Si affaccia a pennello anche nell’attuale contesto storico, in cui si parla molto di predestinazione, apocalisse e fine del mondo.

Lo consiglio vivamente a tutti gli amanti dei tre generi… e anche a chi è abituato ad altre tipologie di romanzi. Questo perchè un buon libro, in fondo, è sempre un buon libro; anche quando non incarna il nostro genere letterario preferito.

TRAMA:
Dicembre 782, isola di Vectis (Inghilterra). Octavius, un ragazzino di nove anni con i capelli rossicci e l’aspetto smunto e cadaverico, incomincia a scrivere su una pergamena una lunga serie di nomi, seguiti da una data e dalle diciture latine Mors (Morto) o Natus (Nato). 12 Febbraio 1947, Winston Churchill  viene chiamato a gestire una situazione alquanto delicata per l’Inghilterra e prende una decisione che segnerà la storia del mondo.

10 Luglio 1947, il Presidente Harry Truman scopre un segreto che se divulgato potrebbe far andare nel panico il mondo intero e decide di far costruire una base nel pieno del deserto del Nevada denominandola “Site 51”. 21 Maggio 2009, un giovane banchiere riceve una cartolina su cui e disegnata una bara stilizzata con scritta la data di quel giorno, poco dopo muore. Lo stesso succede ad altre cinque persone. Inizia così il caso del killer che predice i suoi assassinii, conosciuto come “Doomsday“.

Il destino esiste? E se è così, possiamo cambiarlo con le nostre azioni? Forse non esiste nulla di casuale, forse è già tutto scritto nella “Biblioteca dei Morti”.

Titolo: La biblioteca dei morti
Autore: Cooper Glenn
Editore: Nord (Collana narrativa Nord)
Anno di pubblicazione: 2009
Pagine: 439
Prezzo:
14,88 €

Recensito da: Sam

0

Siete fan dei Rolling Stones? Vorreste che la loro musica non finisse mai? Beh, allora potete stare ancora tranquilli, perchè sembra che all’orizzonte stia arrivando un nuovo capitolo discografico firmato Mick Jagger e soci. Stando a quanto ha dichiarato in un’intervista il produttore della band, Don Was, pare proprio che i Rolling Stones stiano lavorando ad un nuovo album. Ovviamente si tratta di un progetto ancora allo stadio embrionale e ci vorranno sicuramente molti mesi prima di vederne l’uscita negli store musicali.

Tuttavia la certezza di un nuovo disco c’è, tant’è che a riguardo Was ha spiegato:

l’energia in studio è decisamente grande e loro sono enfatizzati dall’entusiasmo rolling stones 50 anni autobiografiadel pubblico per Blue and Lonesome – e continuando ha aggiunto – sono i Rolling Stones che suonano i Rolling Stones”!

Non resta che attendere per saperne di più. Restate sintonizzati con noi, appena avremo news vi aggiorneremo con un nuovo post. Stay tuned!

Per chiudere vi lasciamo con uno storico brano dei Rolling Stones in versione live: Sympathy For The Devil. Buon ascolto!

0

Qual è la canzone che fa da colonna sonora al nuovo spot della banca Fineco? Fra i brani che più vi stanno piacendo in questo periodo, certamente rientra quello che fa da sottofondo al nuovo spot di Fineco. Per intenderci stiamo parlando di quella pubblicità in cui al centro del clip vige il mood: qual è la macchina più evoluta che esiste? L’uomo e Fineco decide di investire proprio nel suo sistema di consulenza bancaria, fatto di persone e non di bot online.

Di seguito il clip pubblicitario:

Ed ora passiamo alla canzone. Il brano che durante lo spot ripete il canzone pubblicità fineco people help the peopleritornello “People Help the People” è di Birdy e si intitola proprio People Help The People. A dirla tutta il brano è di Cherry Ghost ed è interpretato da Birdy che lo ha inserito nel suo album di debutto del 2011 dal titolo omonimo Birdy.

Per i più curiosi vi diciamo che Birdy è una giovane cantante ventenne inglese, attiva dal 2011 e che nel 2014 ha vinto agli Echo Award il premio come miglior artista femminile internazionale.

Ecco il video ufficiale del brano:

0

Qual è la canzone che fa da sottofondo alla pubblicità della nuova Audi Q2 Untaggable? Bene, prima di rispondere alla domanda e dirvi che brano fa da sottofondo a questo spot, capiamo di che stiamo parlando. Il mood della pubblicità identifica una nuova auto che Audi definisce Untaggable, ovvero non etichettabile. Il senso del video dobbiamo dire che ci piace molto: in un mondo sempre più social e fatto di hashtag e definizioni, Audi si chiede “e se non fossimo in grado di dare una definizione per ogni cosa?” E così ecco arrivare la nuova Q2.

Ecco di seguito il video dello spot TV:

Ed ora passiamo alla canzone. Il brano che ascoltiamo durante la pubblicità si canzone pubblicità audi q2 untaggable 2017chiama Bangarang ed è di Skrillex feat Sirah. Per chi non lo conoscesse, Skrillex – al secolo Sonny John Moore – è un dj, musicista, cantante e produttore statunitense.

Di seguito ecco la versione originale del suo brano Bangarang.

0

Continua il flusso di richieste sulle canzoni delle pubblicità trasmesse in TV. Ed allora eccoci a darvi risposta ancora una volta alle domande che ci inviate via mail e sui social. In particolare in questo post vogliamo svelarvi il titolo della canzone che fa da sottofondo al nuovo spot del profumo ZADIG & VOLTAIRE per lui e per lei. Per prima cosa vi diciamo che si tratta del clip girato in bianco e nero che racconta nelle immagini la vita di due giovani innamorati.

Ecco di seguito il video della pubblicità:

E passiamo alla canzone che fa da colonna sonora allo spot TV. Il brano in canzone pubblicità zadig e voltaire 2017questione è You Belong di The Avener feat Laura Gibson.

Per chi non conoscesse The Avener vi diciamo che è un produttore discografico e DJ francese, noto per il suo primo singolo di successo del 2014 e dal titolo Fade Out Lines, brano con cui si è esibito anche a Sanremo nel 2015 come ospite.

Bene non ci resta che lasciarvi al video di You Belong:

0

I The Cranberries tornano in Italia per un concerto live dal sapore intimo ed esclusivo. Si, care amiche e cari amici, avete capito bene: la band irlandese approda in Italia e il porto in cui si fermerà è quello di Milano, presso il Teatro degli Arcimboldi. La data da segnare in maniera indelebile sul calendario è quella del prossimo 12 giugno 2017, giorno in cui Dolores O’Riordan e soci si esibiranno riproponendo i brani più importanti della loro carriera, in un set acustico e accompagnati da un gruppo formato da un quartetto d’archi.

Sull’evento il chitarrista del gruppo – Noel Hogan – ha detto: “siamo molto contenti di questo tour. In questi ultimi mesi abbiamo lavorato con la Irish Chamber Orchestra dell’Università di Limerick (Irlanda) sulle versioni con archi dei nostri brani più conosciuti. Abbiamo già fatto concerti unplugged in passato, ma questo tour sarà particolarmente speciale“.

E se questo non bastasse vi diciamo che i The Cranberries stanno lavorando milano live cranberries 2017ad un nuovo disco e la scaletta del concerto di Milano comprenderà certamente almeno tre brani tratti da questa nuova fatica discografica della band.

E i biglietti? Saranno in vendita dalle 11:00 di giovedì 9 febbraio sul circuito TicketOne, mentre per gli iscritti a My Live Nation è disponibile una prevendita anticipata di 24 ore, dalle 10:00 di mercoledì 8 febbraio.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito di LiveNation e del Teatro degli Arcimboldi di Milano.

0

Milano rende omaggio a Keith Haring: artista statunitense che si è dedicato prettamente alla pittura con sfaccettature dallo stile immediato e festivo, riportando anche sotto forma di street art la sua ironica creatività. A Palazzo Reale, a partire dal prossimo 21 febbraio 2017 e fino al 18 giugno 2017, sarà allestita per la prima volta una mostra che ripercorre l’intera vita artistica di Keith Haring. Una raccolta di opere unica e che mette insieme le testimonianze della sua arte sparsa in tutto il mondo.

Una mostra che quindi mette in evidenza un Haring dai caratteri di artista militante e capace di rappresentare pensieri e riflessioni di spessore che creano un interessante collegamento tra culture diverse ed universali.

Gli orari della mostra sono: img

Lun: 14:30 – 19:30
Mar: 09:30 – 19:30
Mer: 09:30 – 19:30
Gio: 09:30 – 22:30
Ven: 09:30 – 19:30
Sab: 09:30 – 22:30
Dom: 09:30 – 19:30

(Ultimo ingresso un ora prima della chiusura)

Mentre il prezzo dei biglietti:

Intero € 12
Ridotto € 10 (studenti, gruppi, over 65, disabili, Card Musei Lombardia Milano e convenzioni)
Ridotto scuole € 6 (valido anche per gruppi organizzati da Touring e FAI)
Famiglie adulto € 10, ragazzi € 6 (per 1 o 2 adulti + ragazzi da 6 a 14 anni)