Home Novità Vinicio Capossela: Rebetiko gymnastas è il nuovo album del 2012 made in...

Vinicio Capossela: Rebetiko gymnastas è il nuovo album del 2012 made in Grecia

3

Artista d’altri tempi, creativo, con fantasia da vendere, grande voce e pronto a non risparmiare nemmeno una goccia di sudore nei suoi live. Di chi stiamo parlando? Di Vinicio Capossela, artista capace di sedurre con i suoi brani, che si appresta a lanciare un nuovo album.

Vinicio Capossela Rebetiko gymnastas nuovo album 2012Si, proprio così: il buon Vinicio ha lavorato molto in questi ultimi mesi ed ecco arrivare il suo nuovo lavoro discografico, che farà da seguito all’ultimo disco in studio e dal titolo Marinai, Profeti e Balene. Ma come si chiamerà questa nuova opera originale firmata Vinicio Capossela? A quanto apre il titolo dell’album sarà Rebetiko gymnastas e presto arriverà nei negozi.

Già nei negozi?… direte voi… ebbene si. Arrivato quasi quasi in sordina, Rebetiko gymnastas il prossimo 12 giugno sarà disponibile in tutti i rivenditori di dischi. Bene, ma di che si tratta? Cosa conterrà la tracklist? Quanti brani?

Beh, Rebetiko gymnastas non è un disco caratterizzato da brani inediti, bensì una raccolta dei suoi grandi successi reinterpretati. La domanda giusta, a questo punto, è: “come sono stati reinterpretati?”. Alla domanda risponde il titolo stesso dell’album: in Rebetiko. Per chi non lo conoscesse il Rebetiko è un particolare genere musicale, per alcuni versi simile al Fado portoghese e che veniva utilizzata in terra greca, precisamente in quel di Salonicco, all’inizio del secolo scorso.

E chi se non Vinicio Capossela poteva rispolverare un Vinicio Capossela nuovo album 2012cimelio di cultura musicale di cotanta particolarità, per riarrangiare dei brani? E se tutto ciò non bastasse, vi diciamo anche che le registrazioni sono avvenute interamente in uno studio completamente analogico… ad Atene e con soli musicisti made in Grecia.

Insomma c’è tanta curiosità per questo Rebetiko gymnastas e in attesa di un primo estratto dal disco, vi lasciamo con un pezzo storico di Vinicio Capossela: Il ballo di San Vito. A presto.


3 Commenti

  1. Probabilmente questo album, con arrangiamenti delle sue vecchie canzoni, è frutto della precedente collaborazione con il musicista cretese Antonis Xylouris. Il compositore greco, soprannominato Psarantonis, ha prestato la sua lira per alcuni pezzi dell’album “Marinai, profeti e balene”. Vinicio, oltre a restare affascinato dai luoghi (il secondo disco di “Marinai, profeti e balene” è registrato proprio a Creta), sarà rimasto influenzato dalle musicalità della splendida terra greca.

  2. Il disco è stato registrato diversi anni fa subito dopo l’uscita di “ovunque proteggi”. Inizialmente doveva uscire in Grecia ma non se ne è fatto niente.
    Vinicio ha già fatto un concerto tratto da questo disco nel 2007/2008 a Villalago (in provincia di Terni). Io c’ero. Ho letto che l’album contiene 4 inediti ed uno sarà sicuramente la bellissima canzone “Rebetiko” scritta da Vinicio almeno 10 anni fa e che presenta ogni tanto a qualche concerto. Si puo vedere anche su youtube

  3. Roberto, hai sicuramente ragione quando parli di precedenti influenze greche, soprattutto per quel che riguarda le citazioni nei testi. Morna Rebetika, Rebetico (inedito) ne utilizzavano gli strumenti (la lira, di più il bouzouki) ma le loro sonorità erano ancora lontane da quel tipo di musica popolare greca. Invece se ascolti il video, disponibile su youtube, di Vinicio a “Quello che (non) ho”, ne sentirai la differenza.
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=4-JazxKhO5o#!

Lascia una risposta