Home Style&Culture Vajont: a 49 anni dalla tragedia, per non dimenticare

Vajont: a 49 anni dalla tragedia, per non dimenticare

0

Il 9 ottobre 1963 segna una delle date più nere della storia italiana, una diga dell’Enel nella valle del Vajont tracima e l’acqua che letteralmente schizza fuori travolge i paesini a valle provocando quasi 2.000 morti (sono stati 1.910 quelli accertati). Il disastro del Vajont in questi 49 anni è stato però troppo a lungo messo nel dimenticatoio, la sua “riscoperta” si deve soprattutto all’attore teatrale Marco Paolini, che con il suo spettacolo intitolato per l’appunto “Vajont” alcuni anni fa fece scoprire all’Italia intera, con una trasmissione in prima serata su Raidue in diretta dalla diga scenario del disastro, cosa successe ormai 49 anni fa.

Grazie a lui abbiamo riscoperto un pezzo di memoria comune, che deve servire da monito, soprattutto, dopo la tragedia delle Cinque Terre, dove lo sfruttamento scellerato del territorio e la scarsa tutela per il patrimonio boschivo hanno causato vittime e danni ingenti. Il Vajont deve ricordarci che l’uomo non può controllare tutte le forze della natura e che forse è meglio tutelare il territorio, anziché sfidarlo e violentarlo con opere insensate, come quella diga, mai sfruttata e costata la vita a tante persone.

Ecco i video dello spettacolo Vajont di Marco Paolini, che di sicuro riesce a ricostruire gli eventi e con la sua arte teatrale costruisce un racconto credibile, in grado di emozionare e far rivivere gli ultimi istanti vissuti dalla popolazione del Vajont:

I Parte

II Parte

Nessun commento

Lascia una risposta