Home Cinema e Serie TV The Walking Dead giudicato eccessivamente violento dal Parnts Television Council

The Walking Dead giudicato eccessivamente violento dal Parnts Television Council

0

Un attacco sta tenendo impegnata l’emittente AMC che produce e trasmette The Walking Dead, e non stiamo parlando certamente di attacchi zombie. Si tratta piuttosto dell’attacco nei confronti del network da parte di Parnts Television Council (PTC), l’associazione dei genitori che vigila su contenuti televisivi che ha definito The Walking Dead eccessivamente violento.

Infatti, il presidente dell’associazione Tim Winter, in un comunicato ufficiale, ha bollato la serie come lo show che si è contraddistinto per alcune delle immagini più brutali, violente e sanguinose che si possano immaginare, accusando quindi il network di fare un uso inappropriato del sistema che protegge i telespettatori più giovani.

Finora la versione degli episodi è stata consigliata ai maggiori di 14 anni. Ma non è finita, Winter ha continuano sostenendo che la stagione attualmente in onda, ha raffigurato centinaia di omicidi raccapriccianti, di vivi e non-morti, incalzando la dose prendendo esempio contenuti estremamente violenti visti finora; the walking deadcome decapitazioni con un machete e sparatorie di una “brutalità inaudita” le quali hanno prodotto, ovviamente, schizzi di sangue e materia grigia. Winter ha anche citato l’utilizzo di un osso umano affilato per pugnalare un altro personaggio.

L’Associazione considera questi contenuti adatti solo a un pubblico adulto e quindi ritiene che l’emittente abbia valutato impropriamente il contenuti adatto ad un ragazzo di 14 Anni. L’Associazione conclude il comunicato sostenendo che agirà compatta nel chiedere un provvedimento al senatore Gordon Smith, presidente del TV Parental Guidelines Monitoring Board. Al momento il Network non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito.

 

 

Nessun commento

Lascia una risposta