Home Tags Posts tagged with "nuovo album"

nuovo album

0

Billy Corgan si prepara a sfornare un nuovo disco, ma questa volta senza la sua band storica, gli Smashing Pumpkins, bensì come solista. Titolo dell’album sarà Ogilala e la sua uscita negli States è prevista per il prossimo 13 ottobre 2017. A dirla tutta, però, il buon frontman degli Smashing Pumpkins non è nuovo ad annunci di questo genere. Infatti già nel 2005 aveva lanciato un progetto solista dal titolo TheFutureEmbrace. Ora, a distanza di 12 anni, ci riprova con Ogilala.

Ogilala è prodotto da Rick Rubin e si compone di 10 tracce. Di seguito la tracklist completa:

  1. Zowie Ogilala billy corgan
  2. Processional
  3. The Spaniards
  4. Aeronaut
  5. The Long Goodbye
  6. Half-time of an Autodidact
  7. Amarinthe
  8. Antietam
  9. Mandaryne
  10. Shiloh

Parlando del nuovo progetto discografico, Billy Corgan ha spiegato che dopo aver creato le nuove canzoni “chitarra e voce” si è completamente messo nelle mani di Rick Rubin “per portare la musica dove voleva lui, pur mantenendo una struttura molto semplice e molecolare, senza bisogno di eccessivi ricami”.

Questo suona non solo come un monito per l’autenticità dello stile di Corgan, ma anche come un anticipo sul tipo di disco che uscirà il prossimo 13 ottobre: ovvero una serie di tracce in cui a farla da padrone saranno belle melodie di chitarra e la suadente voce di Billy. Probabilmente null’altro. Se fosse così potrebbe trattarsi di un disco decisamente intimo, che siamo curiosi di ascoltare.

Non resta che attendere per saperne di più! Stay tuned!

 

TheFutureEmbrace

0

I Papa Roach sono tornati a maggio con il loro nuovo disco dal titolo Crooked Teeth. Crooked Teeth è il nono album in studio della band alternative metal statunitense ed è arrivato a due anni di distanza dal precedente lavoro del 2015, dal titolo F.E.A.R. Per promuovere la loro nona fatica discografica, i Papa Roach sono in tour in Europa e in calendario è presente anche l’Italia.

Tuttavia nel nostro Bel Paese è prevista un’unica data, quella del prossimo 24 settembre all’Alcatraz di Milano. Quindi attenti a non farvi sfuggire l’evento! Ad aprire il concerto dei Papa Roach ci saranno i Frank Carter & The Rattlesnakes, progetto dell’ex-cantate dei The Gallows.

A seguire i dettagli del concerto: papa roach live 2017 milano

24 settembre – Milano

Alcatraz Via Valtellina 25/27
Apertura ore 19:00
Gruppo apertura con Frank Carter & The Rattlesnakes ore 19:45
Papa Roach ore 21:00

Biglietti: Posto Unico € 36,80

0

Francesco Pizzinelli, in arte Jocelyn Pulsar, torna a dettar strofe e a cantare l’irregolarità del quotidiano. Una carriera che è viva e vegeta sin dal lontano 2003, e un nuovo lavoro intitolato Convivenza Arcade che esce per La sete dischi, dopo il peregrinare per le diverse etichette che segnano le belle esperienze della cultura indie nello stivale.

Un autore più maturo, che accarezza la sua chitarra affamata di buone pulsazioni e ritmi non sense, sempre stringendo l’occhio al lo-fi e alla temperatura musicale che caratterizza i songwriter dallo spigliato senso humour. Registrato nel mese di maggio 2016, con la produzione di Enrico Berto (già con sua maestà Bugo, tra gli altri), il disco esce il 5 dicembre 2016 e sprigiona la quintessenza dello spirito cantautorale di Pulsar: auto ironia, nostalgia allegorica, voglia di prendere poco sul serio la quotidianità assurda della vita. Il tutto condito con la semplicità di una chitarra ben suonata e l’aiuto di due musicisti e amici che attualmente comprende in formazione: Davide Ponti al basso e Mario Ingrassia alla batteria.

Un collettivo al servizio di una scrittura mai banale e Jocelyn Pulsar Arcadevoracemente veritiera, costruita sulla vita vera di un musicista imprescindibilmente legato al suo accento romagnolo. Un artwork di copertina che non può passare inosservato fa il resto, mentre la vita da videogame dei nostri giorni va cantata e presa per il verso giusto.

E in un momento di forte revivalismo cantautorale, vedi Truppi, Bellissimo, Clerico e compagnia bella, Jocelyn parte col piglio giusto della titletrack per raccontare le nefaste ma inevitabili incomprensioni della convivenza. Piglio emotivo giusto, seriale è il passaggio sul cartone della pizza dimenticato e compagni di serate. In L’indie senza il pubblico, invece, si mettono a nudo le virtù ironiche di un Pulsar che ha svuotato l’armadio dei ricordi in nome di una sincera affermazione della superiorità dei sentimenti. I ritmi salgono e sono jovanottiani in Bella coppia, mentre è ancora la sottile linea tra gioventù e maturità a suonarci Domani mi sposo.

Il capolavoro, prima che l’inno alla vita e all’amore su Barbarella (eroina dei nostri giorni passati), è L’altro Baggio, ballad in cui è Eddy Baggio a impersonificare il concetto di loser sportivo. Un calciatore cresciuto all’ombra del moloch che è suo fratello, troppo spesso dimenticato ma osannato dalle capacità chitarristiche di Pulsar, narratore degli antieroi e cantautore della vita.

0

Fan dei Litfiba oggi è il grande giorno: l’11/11 segna l’usicta in tutti i negozi di dischi e store digitali del nuovo lavoro discografico firmato da Piero Pelù e Ghigo Renzulli, EUTÒPIA. Il disco, prodotto da TEG/Renzulli e distribuito da Sony Music Italy, ha nella faretra 10 tracce di puro “rock allo stato brado” pronte a sedurre tutti i nuovi e vecchi fan della band italiana. Eutòpia arriva a distanza di 4 anni dall’ultimo album di inediti della band, ovvero Grande Nazione.

A dispetto di quel disco, Eutòpia è un prodotto decisamente più graffiante e che dovrebbe incontrare un favorevole riscontro da parte del pubblico. Attendiamo ovviamente i vostri commenti per dirci che ne pensate di queste 10 tracce firmate Litfiba. Del nuovo disco dei Litfiba vi abbiamo già parlato e se volete sapere qualcosa in più anche sulle prime date del tour vi rimandiamo a questo post: .

Intanto vi diciamo che Eutòpia è disponibile sia nella normale versione CD che in quella in doppio vinile (quest’ultima con due bonus track strumentali dal titolo Tu non c’eri e La danza di Minerva).

Di seguito la tracklist ufficiale del disco:

  1. Dio del tuono LITFIBA_EUTOPIA
  2. L’impossibile
  3. Maria Coraggio
  4. Santi di periferia
  5. Gorilla go
  6. In nome di Dio
  7. Straniero
  8. Intossicato
  9. Oltre
  10. Eutòpia
  • Tu non c’eri (Bonus track)
  • La danza di Minerva (Bonus track)

0

Uno dei più grandi emblemi del rock ha compiuto 90 anni: stiamo parlando della leggenda Chuck Berry, che per festeggiare le sue 90 primavere – lo scorso 18 ottobre – ha deciso di tirare fuori dal suo cilindro rock l’annuncio di un nuovo disco di inediti. Sappiamo che non conoscere Chuck Berry è quasi impossibile, ma se per qualche motivo non riusciste a ricollocare nella mente il suo nome con un brano, vi diciamo che si tratta di quel chitarrista nativo di St. Louis (Missouri) autore di canzoni come: Rock and Roll Music, Back in the U.S.A. e Johnny B. Goode! Ora avete capito bene di chi stiamo parlando vero?

Chuck Berry non è solo un talento della musica rock riconosciuto a livello mondiale, ma è stato anche una fonte di ispirazione musicale per molti altri artisti venuti dopo di lui, come Rolling Stones, The Beach Boys, Beatles e altri ancora. Berry è stato anche uno fra i primi chuck berry nuovo album 2017musicisti di colore a vincere i pregiudizi razziali con la sua musica ed è stato fra i primi a conquistare il prestigioso riconoscimento di essere inserito nella storica Rock & Roll Hall of Fame.

Ma torniamo al suo nuovo lavoro discografico. L’album si chiamerà “Chuck” e vedrà l’uscita nel 2017. Non sappiamo ancora la data precisa né la tracklist, ma sappiamo che il disco è dedicato alla moglie Themetta.

In un comunicato Berry ha spiegato: “Questo disco è dedicato alla mia amata Toddy. Mia cara, sto invecchiando! Ho lavorato a questo disco per tanto tempo. Ora posso appendere le scarpe al chiodo!

L’album Chuck arriverà a ben 35 anni di distanza dal suo ultimo lavoro in studio, Chuck Berry, del 1982.

0

I Kings Of Leon hanno rilasciato oggi il loro nuovo album WALLS. Per chi non ricordasse di chi stiamo parlando, i Kings of Leon sono un gruppo rock/alternative rock nato negli Stati Uniti e composto dai tre fratelli Followill (Caleb voce/chitarra ritmica, Ivan batteria/percussioni e Michael al basso) insieme a Matthew Followill (chitarra solista) cugino dei tre. WALLS, che in realtà è l’acronimo di We Are Like Love Songs, è il settimo album in studio della band statunitense e arriva a distanza di circa 3 anni dal precedente disco Mechanical Bull.

WALLS esce per l’etichetta discografica Columbia Records ed è stato prodotto a Los Angeles con il produttore dei Coldplay e degli Arcade Fire: Markus Dravs. Di seguito la tracklist del disco:

  1. Waste A Moment walls nuovo disco kings of leon 2016
  2. Reverend
  3. Around The World
  4. Find Me
  5. Over
  6. Muchacho
  7. Conversation Piece
  8. Eyes On You
  9. Wild
  10. WALLS

In una recente intervista su NME, è stato chiesto alla band se i Kings of Leon non abbiano perso quell’acume musicale che tanto li aveva differenziati da altri gruppi in passato. A rispondere è stato Caleb Followill, spiegando:

If there was a movie made of our lives, in the last few years we had a lot of edge. Those are the moments in the movie that you’d wanna watch! What we were doing early on was storybook, classic, what a band should be; the drugs and the booze and the girls. Now we consider what we’re doing a little more and if that’s losing your edge… maybe, I dunno. When you look at the bands that still had their edge, most of them, their music is shit so it doesn’t fucking matter about the edge“.

0

Marco Mengoni torna in radio con un brano dal titolo Sai che. Il nuovo singolo – in rotazione radiofonica a partire da domani (venerdì 14 ottobre) – è il nuovo estratto dal prossimo lavoro discografico del cantante: Marco Mengoni Live. Questo disco si posiziona come terzo capitolo del progetto discografico di Marco, che ha già visto l’uscita dei primi due tasselli 2 anni fa con l’album Parole in circolo e poi con Le cose che non ho. Ad assistere Marco in Sai che troviamo Fortunato Zampaglione, già autore con Mengoni dei brani Guerriero e Ti ho voluto bene veramente insieme a Michele Canova.

Per i più curiosi vi diciamo che il video di Sai che è stato girato negli Stati Uniti: le scene sono state registrate attraversando 5 Stati, popolando il clip con uno svariato cambio di ambienti e panorami, così da descrivere anche con le immagini il viaggio interiore che mengoni nuovo disco 2016Marco vive in questa canzone.

Tornando all’album, vi diciamo che Marco Mengoni Live sarà una sorta di cronoracconto che porterà i fan di Marco attraverso 2 anni di concerti, includendo l’intero repertorio live del cantante. Per chi volesse già acquistare il disco vi ricordiamo che il pre-ordine di Marco Mengoni Live sarà disponibile da domani (venerdì 14 ottobre), ma l’album uscirà ufficialmente solo il prossimo 25 novembre.

Seguici anche sui social

2,003FansLike
101Subscribers+1
158FollowersFollow