Home Tags Posts tagged with "EA"

EA

1

Electronic Arts, con una mossa a sorpresa, ha modificato i termini di servizio del proprio negozio digitale, Origin, introducendo la possibilità di restituire un gioco acquistato entro le 24 ore successive al primo avvio, oppure entro sette giorni dal momento dell’acquisto o dall’uscita del gioco, se lo avevate prenotato in pre-ordine.

Chi decide di avvalersi della possibilità di rimborso, ovviamente, non potrà più avere accesso al gioco acquistato, ma in compenso sarà rimborsato integralmente per la cifra spesa. Al momento Origin prevede questa politica di gestione degli acquisti digitali esclusivamente per i titoli pubblicati da Electronic Arts, ma non per i giochi di terze parti o per i DLC, che non saranno rimborsabili.

Già attiva in 20 paesi, la policy sarà presto estesa a tutto il resto del mondo e rappresenta una importante “prima volta” nel mondo dell’acquisto digitale di videogiochi. Al momento, difatti, neanche Steam Electronic Arts eaprevede qualcosa di simile.

Attenzione, però, a leggere per bene tutte le clausole relative alla restituzione. Ad esempio ve n’è una che recita che “in rari casi non sono previsti rimborsi per i prodotti acquistati durante promozioni speciali di Origin”, quindi potreste acquistare un gioco che non sarebbe mai rimborsabile.

Da notare anche che i giochi utilizzabili sia su computer con Windows, che su Mac, vengono trattati come fossero un bundle unico, quindi se si utilizza il gioco su Windows e poi se ne chiede il rimborso, anche quello per Mac verrà disattivato.

0

Electronic Arts ha parlato su ciò che ha intenzione di realizzare con il secondo capitolo di Mirror’s Edge, definendolo un’esperienza “molto diversa” rispetto a quanto vissuto (sarebbe meglio dire giocato) con la precedente versione. Il nuovo gioco, che a quanto pare non si chiamerà Mirror’s Edge 2, non sarà un seguito vero e proprio, ma sarà piuttosto un reboot nel quale si racconterà delle origini di Faith, la protagonista sempre di corsa.

In effetti, Patrick Söderlund, ovvero la persona di Electronic Arts che ha parlato del gioco non è voluto scendere in dettagli, probabilmente per non svelare particolari che potrebbero poi essere cambiati nella versione definitiva, ma ha dichiarato “Posso dirvi una cosa: sarà un’esperienza molto diversa dal primo Mirror’s Edge”.

Certo, non tutto cambierà, nonostante si tratti di un reboot. La scelta di non sconvolgere le cose è dovuta alla necessità di non rovinare un gioco piuttosto apprezzato, anche se indubbiamente “ci saranno dei cambiamenti che secondo noi lo renderanno migliore”, ha detto Söderlund. Il trailer mostrato fa vedere un gioco con una decisa deriva action, che Mirror's Edge 2 ea game giocopone maggior enfasi sui combattimenti piuttosto che non sulla corsa, anche se Söderlund ha rassicurato che Mirros’s Edge non sarà di certo trasformato in uno sparatutto.

Tuttavia Faith sarà un personaggio più forte rispetto all’originale, saranno presenti ancora sezioni dedicate soprattutto alla corsa, ma saranno inframmezzate da ampie sezioni di gioco nelle quali Faith sarà chiamata a fare qualcosa di più che non solo correre. Insomma: il nuovo Mirror’s Edge è tutto da scoprire.

 

0

È ufficiale: Electronics Arts con un comunicato stampa piuttosto laconico, ha annunciato che The Sims 4 si farà, e sarà reso disponibile entro il 2014 sia su piattaforma PC, sia su piattaforma Mac.

Nel comunicato stampa si legge che “Il franchise The Sims è alimentato dalla passione e alla creatività di milioni di fans in tutto il mondo. La loro costante devozione al franchise accende il fuoco della creatività del team del The Sims Studio, guidandolo verso il continuo miglioramento e l’innovazione di uno dei giochi di simulazione di maggior successo, grazie alle oltre 150 milioni di copie vendute in tutto in Mondo”.

Nessun dettaglio è stato però rivelato a proposito del gioco the-sims-4vero e proprio, se si esclude il fatto che “The Sims 4 celebra il cuore e l’anima dei Sims, offrendo ai giocatori una più profonda connessione con i più espressivi, sorprendenti e affascinanti Sims mai visti in questa esperienza single-player offline”.

Insomma, per adesso dobbiamo accontentarci di sapere che il gioco si farà, per tutto il resto, invece, occorre attendere che il produttore lasci trapelare qualche dettaglio sul gioco.

Una sola cosa pare essere certa: non sarà necessario essere sempre connessi online per poter giocare con The Sims 4. La possibilità era stata paventata da alcune precedenti indiscrezioni trapelate online.

0

Tirando le somme sulle versioni attuali di FIFA e PES, si scopre che FIFA ha dominato il mercato. Per il prossimo anno Konami non ha di certo intenzione di fare da zerbino a Electronic Arts, per cui possiamo aspettarci sicuramente qualcosa di buono. Al momento le notizie a disposizione non sono molte, per cui cerchiamo di capire, con il materiale a disposizione, a che punto sono i due contendenti.

Di PES 2014 ha parlato ampiamente la rivista inglese Edge, in un articolo dal quale si evince che il motore grafico utilizzato per il gioco sarà completamente nuovo. Sviluppato sulla base del FOX Engine di Kojima. È stato modificato appositamente per gestire i modelli calcistici e per questo dovrebbe offrire addirittura la possibilità di gestire separatamente il modello del giocatore e quello della maglia.

A cosa può servire? Semplice: immaginate di poter strattonare un avversario per la maglia e vederne l’effetto in tempo reale, come se steste strattonando un avversario in carne e ossa, per non parlare, poi, della qualità del rendering dei personaggi e della fluidità delle animazioni.

A questo proposito è stato completamente rivisto anche l’algoritmo che sovrintende ai movimenti dei giocatori. Ciascuno di essi avrà parametri che permetteranno al motore grafico di renderne i movimenti più o meno agili in base al fisico e alla posizione rispetto al suo baricentro, cosa che renderà ancora più verosimili finte, doppi passi, veroniche e altri “trucchetti” del genere.

FIFA 14 graficamente è messo piuttosto bene. Dalla scorsa settimana sono state avviate le sessioni di Motion Capture, realizzate con la collaborazione del Paris Saint Germain in Francia, cosa che permetterà di avere movimenti verosimili quando i giocatori si troveranno a correre, saltare l’avversario, tirare in porta e così via.

La vera novità della prossima versione di FIFA fifa 14non sarà tanto legata alla grafica, quanto piuttosto ad Internet. Pare, infatti, che le possibilità di giocare online, creare campionati e altre cose “social” del genere sarà amplificata rispetto alla versione attuale. Chissà cosa ci faranno vedere questi folli programmatori di Electronic Arts al proposito!

Di sicuro entrambi i titoli potenzieranno il loro sistema di licenze. PES 2014, che da questo punto di vista parte decisamente in ritardo, quest’anno aggiunge al ridotto portfolio di licenze ufficiali la presenza di stadi provenienti da Sud America (dove il gioco ha avuto grande successo), Giappone, Messico, Francia e USA. FIFA 14, invece ha realizzato un accordo con Diadora che a quanto pare è stato molto apprezzato dai suoi fan.

Per il resto, stiamo davvero brancolando nella nebbia. Di sicuro sarà, ancora una volta, un bel duello tra il sempre più interessante e connesso FIFA 14 e il rinnovato PES 2014.

0

Electronic Arts è ad un passo dalla presentazione ufficiale di Battlefield 4, e siccome sa benissimo che il gioco è uno dei più attesi del momento, si diverte a farci venire l’acquolina in bocca rilasciando un teaser video sul social network Vine.

A quanto pare (lo si legge a fianco del video), il teaser contiene alcune sequenze tratte non esattamente dal gioco ma dal trailer ufficiale dello stesso.

La data mostrata al termine del video, ovvero 27 marzo, pare però contraddire la teoria finora più accreditata sulla presentazione del gioco, che pareva fosse data per certa per il 26 marzo, data fissata per un evento organizzato da Electronic Arts a San Francisco.

Per quanto riguarda l’uscita ufficiale del gioco, Electronic Arts è ad un passo dalla presentazione ufficiale di Battlefield 4, e siccome sa benissimo che il gioco è uno dei più attesi del momento, si diverte a farci venire l’acquolina in bocca rilasciando un teaser video sul social network Vinequindi la possibilità di poterlo acquistare, dovremo attendere ancora un bel po’, visto che a quanto pare questa è fissata per una data compresa tra marzo e aprile del prossimo anno.

Avremo, quindi, un anno di tempo per raccontarvi lo sviluppo di questo nuovo ed atteso capitolo della saga Battlefield, e affilare le baionette con calma…

 

0

Nonostante un avvio travagliato e turbolento, SimCity pare stia dando grandi soddisfazioni al management di EA e Maxis. Quanto grandi? Beh, davvero tanto, visto che l’ultimo capitolo della saga, giocabile esclusivamente online, ha venduto nelle due prime settimane dal lancio qualcosa come 1,1 milioni di copie.

Queste cifre fanno dell’ultima edizioni di SimCity “il più grande lancio di SimCity di tutti i tempi”. Per far fronte alle richieste degli utenti e alle iniziali (ed impreviste) difficoltà che hanno impedito a moltissimi utenti che si sono visti impossibilitati a giocare, Maxis ha incrementato la capacità dei propri server di oltre il 400%, ottimizzato il tempo di risposta degli stessi server di oltre 40 volte e sviluppato le necessarie fix per risolvere i problemi dei videogiocatori con le scarse performance del gioco.

Fa piacere scoprire, inoltre, che circa il 54% delle copie di SimCity vendute è stata acquistata digitalmente tramite lo store Origin oppure altri store simili. Finora gli utenti di SimCity hanno accumulato oltre 15 milioni di ore di gioco, costruito più di 5,7 milioni di città contenenti più di 780 milioni di edifici, sempre secondo i dati snocciolati da Electronics Arts.

Infine, per cercare di compensare i disguidi avvenuti simcity nuovo downloadnei primi giorni di diffusione del gioco, EA e Maxis hanno pensato bene di offrire agli utenti di SimCity una selezione di giochi scaricabile gratuitamente che comprende titoli come Battlefield 3, Dead Space 3, Mass Effect 3, Bejeweled 3, Medal of Honor Warfighter, Need for Speed Most Wanted, Plants Vs. Zombies e SimCity 4 Deluxe Edition.

0

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato di un bug all’interno di Dead Space 3 che permette ai giocatori che arrivano ad un certo punto (verso la fine dell’ottavo capitolo, nei pressi di una baracca), di moltiplicare le proprie risorse in modo praticamente illimitato senza doverle comprare con soldi veri.

Questo, ovviamente, va a danneggiare il sistema di microtransazioni sfruttato da EA per offrire ai giocatori risorse ad un costo non eccessivo.

Tuttavia la cosa non pare preoccupare Electronics Arts, anzi, secondo il PR del publisher, Jino Talens, il sistema per ottenere risorse ritornando continuamente nella stessa location è voluto da EA e non è un bug.

Addirittura Talens ha incoraggiato i giocatori ad dead space 3 trucchi cheat bugesplorare il gioco in lungo e in largo per scoprire i luoghi nei quali sono disponibili risorse gratuite, lasciando intendere che ve ne sono altri sparsi per Dead Space 3.

Seguici anche sui social

2,003FansLike
101Subscribers+1
158FollowersFollow