Home Tags Posts tagged with "Confederations Cup"

Confederations Cup

0

Mario Balotelli lascia la squadra e torna a casa: è ufficialmente terminata la Confederations Cup per lui, volente o meno che sia. L’attaccante azzurro, infatti, per via del brutto infortunio che gli ha provocato distrazione muscolare di primo grado al quadricipite della gamba sinistra, è stato costretto a lasciare il Brasile. Morale? Balotelli torna in Italia.

E dire che nella giornata di ieri si era diffuso un cauto ottimismo circa un eventuale recupero di SuperMario in vista delle finali di Domenica (primo e terzo posto). L’illusione però, è durata meno di 24 ore:balotelli torna in italia ci ha pensato il professor Enrico Castellacci, responsabile dello staff medico azzurro, a comunicare a tutto l’ambiente la cattiva notizia…

0

Non ci sarà Mario Balotelli nella prossima partita di Confederations Cup contro la Spagna. Il motivo? L’infortunio che ha visto sofferente Super Mario nell’ultima partita del torneo contro il Brasile. A dare la notizia e spiegare cosa è accaduto è stata la stessa Figc, che dopo gli accertamenti medici del caso ha annunciato che Balotelli ha subito una distrazione muscolare di primo grado al quadricipite della gamba sinistra.

Nulla di irrimediabile, certo, ma che mette in crisi sicuramente Prandelli, dato che non potrà sfruttare Balotelli nella sfida contro la Spagna. Niente SuperMario nella semifinale di giovedì 27 giugno e forse anche oltre. Sempre dalla Figc, infatti, giungono notizie secondo cui si dovranno attendere i prossimi giorni per capire se le condizioni di Mario mario balotelli inrotunato salterà partita spagnaBalotelli saranno abbastanza buone da vederlo in campo in vista della partita del 30.

A questo punto si accettano le scommesse: come rimedierà il ct della nazionale italiana? Che cosa si inventerà Prandelli?

0

Pirlo saluta il Brasile: salterà infatti il prossimo turno di Confederations Cup a causa di un brutto infortunio muscolare. Il c.t. della Nazionale, quindi, nella terza e ultima gara del girone A di Confederations Cup contro il Brasile, dovrà fare a meno del suo regista di centrocampo: Andrea Pirlo.

Inutile dire il rammarico di Pirlo e la tristezza dei tifosi che online hanno espresso tutto il loro rammarico. E’ stato il dottor Enrico Castellacci,  medico della Nazionale, a rivelare l’infortunio del giocatore, spiegando che il centrocampista della Juventus durante la partita contro il Giappone ha subito una contrattura muscolare al polpaccio destro.

Queste le parole di Castellacci: “Durante l’ultima pirlo infortunatopartita Andrea ha sentito contrarsi il gemello mediale della gamba destra. La risonanza e l’ecografia hanno evidenziato una contrattura”.

 

0

Confederations Cup: Italia-Giappone, una partita attesa non solo per l’accesso alle semifinali ma anche per la sfida fra Prendelli e Zaccheroni, i due allenatori italiani questa volta l’uno contro l’altro. Spettacolare e rocambolesca, così potremmo definire la partita fra Italia e Giappone, con gli azzurri che battono il Giappone per quattro reti a tre. Gli uomini di Prandelli hanno però sofferto per gran parte della partita, offrendo una prestazione al di sotto delle aspettative.

Gli uomini di Zaccheroni danno spettacolo, lo spettacolo che avrebbero dovuto dare da subito gli azzurri, con fraseggi spettacolari ed una manovra corale ottima. Prima mezz’ora da incubo, onvece, per l’Italia che assiste impassibile al monologo giapponese. Con qualche affanno la difesa italiana sembra tenere, ma al 20′ ecco l’episodio che cambia la partita.

italia giappone vince

0

Si torna a parla di Confederations Cup e dopo il buon esordio contro il Messico, questa notte (ore 24 in Italia), la Nazionale guidata da Cesare Prandelli sfiderà il Giappone, un Giappone che porta con sé un po’ di italianità, dato che è allenato da Alberto Zaccheroni, riconosciuto dai più come uno dei più grandi esponenti del calcio italiano all’estero.

La squadra asiatica arriva all’appuntamento dopo aver perso la gara d’esordio con il Brasile. Ed è proprio la voglia di rivalsa di Kagawa e compagni a preoccupare Prandelli: Il Giappone è allenato italia-giappone prandellida un grande allenatore, Zaccheroni, che sa dare equilibrio alle squadre. I suoi giocatori hanno una grande applicazione. Ma più dei singoli temo il tecnico”.

0

Fra pochi giorni inizierà uno degli appuntamento sportivi più attesi dell’estate calcistica: la Confederations Cup. Come molti di voi sapranno, la Confederations Cup è un appuntamento ormai consueto e che fa da preludio alla World Cup: il torneo, infatti, si svolge proprio un anno prima della massima competizione continentale e fa, in qualche modo, un po’ da test per le squadre.

Bene, ma quali sono le squadre che parteciperanno a questa Confederations Cup? Prendono parte alla competizione il Brasile, Paese ospitante, la Spagna campione del mondo e le squadre che hanno vinto i tornei delle proprie confederazioni: il Giappone vincitore della coppa d’Asia, la Nigeria campione d’Africa, l’Uruguay vincitore delle Copa America, i campioni d’Oceania di Tahiti e il Messico, vincitore della CONCACAF.

La sesta nazionale è l’Italia,  finalista del campionato confederation cup italia brasile squadreeuropeo 2012, scelta al posto della Spagna campione…

0

La Confederations Cup si avvicina. Già vi abbiamo parlato della rosa selezionata da Prandelli e dei grandi esclusi dal C.T azzurro; trovate qui il post relativo: Confederations Cup: Prandelli esclude dalla rosa azzurra Poli, Ogbonna e Ranocchia. Quello su cui ci vogliamo fermare a riflettere qui, invece, è il gioco e la mentalità che dovrà avere la nostra nazionale.

E di questo già il buon Cesare Prandelli ne aveva parlato in tempi non sospetti: “bisogna affrontare le partite internazionali con una modalità diversa rispetto al campionato”. Così aveva detto il C.T. della nazionale, il che tradotto vuol dire: senza snaturare la filosofia del calcio italiano, basata su una solida difesa e su rapide ripartenze, proviamo a diventare più europei praticando un gioco che unisca qualità e corsa.

Quello che infatti è sempre mancato ai nostri club, è la confedereations cup prandelli italiacapacità di imporre ritmo alla partite. Per natura preferiamo aspettare l’avversario, per poi studiarne i punti deboli e colpirlo. Ma le recenti competizione europee hanno dimostrato che questa tattica non paga più come un tempo; il Leggi la notizia

Notizie su Sport e Calciomercato da:: Sportlover