Home Tecnologia Sony taglia il prezzo alla Playstation Vita

Sony taglia il prezzo alla Playstation Vita

0

La PlayStation Vita, la console portatile che ha sostituito la PSP, subirà un deciso tagli nel prezzo. Questo, purtroppo, al momento accadrà soltanto sul mercato giapponese; in particolare entrambe le versioni, ovvero quella Wi-Fi e quella 3G costeranno 19.980 Yen, circa 161 euro, mentre prima costavano 24.980 quella Wi-Fi (circa 201 euro) e 29.980 Yen quella 3G (circa 241 euro).

Il taglio di prezzo è stata una mossa praticamente obbligata da parte di Sony, visto che le vendite della Nintendo 3DS si sono dimostrate notevolmente superiori a quelle della Vita, che tra l’altro è stata superata anche dalla vecchia PSP, la precedente console portatile di Sony lanciata nell’ormai lontano 2004.

A maggio dello scorso anno Sony prevedeva di vendere almeno 16 milioni di console portatili entro la fine dell’anno fiscale (ovvero marzo 2013), ma la stima è stata drasticamente tagliata a sole 7 milioni di unità proprio durante i primi giorni di questo mese, proprio a causa della “rallentata penetrazione della Vita” sul mercato.

Per cercare di riprendersi in mano il mercato, Sony sta psvita prezzi sonycercando di trovare delle contromosse efficaci. Secondo le dichiarazioni di Masaku Kato, EVP e Chief Financial Officer di Sony, la prima strada da percorrere è quella di convincere gli sviluppatori non Sony a produrre contenuti di maggior qualità e attrattività per la console portatile (ovvero videogiochi migliori).

L’altra, invece, è quella del marketing, dell’abbattimento del prezzo della console e di alte cosucce del genere. Per adesso non ci sono state dichiarazioni ufficiali a questo proposito, ma il taglio di prezzi in Giappone fa sperare che presto questo tipo di strategia possa essere estesa a livello mondiale e la PS Vita possa diventare una console maggiormente appetibile per tutte le fasce sociali.

Nessun commento

Lascia una risposta