Home Musica Sanremo 2012: Adriano Celentano e La cumbia di chi cambia. Canzone e...

Sanremo 2012: Adriano Celentano e La cumbia di chi cambia. Canzone e testo

5

Adriano Celentano in questa 62-esima edizione del Festival di Sanremo è stato certamente criticato, da alcuni osannato, per molte cose costruito… Eppure tutti oggi cercano il brano che ha interpretato ieri nella serata finale di Sanremo 2012, con una bella ballerina di giallo vestita che gli ballava attorno.

adriano celentano la cumbia di chi cambiaE anche in redazione, qui da noi, sono giunte molte mail che ci domandavano: “Come si chiama la canzone che ha cantato Adriano Celentano nella puntata conclusiva del Festival di Sanremo, dopo il lungo monologo?”. Bene, vi rispondiamo subito. Il brano interpretato da Celentano è La cumbia di chi cambia ed è una canzone estratta dal suo ultimo album di inediti: Facciamo finta che sia vero.

Dell’album già vi abbiamo parlato in questo articolo: Adriano Celentano: Facciamo finta che sia vero è il nuovo album (2011). Tracklist e singolo e li trovate tutti gli approfondimenti del caso, con la tracklist e la copertina del disco.

E prima di lasciarvi al video e al testo di La cumbia di chi cambia, vi sveliamo una piccola curiosità. A scrivere sia testo che musica della canzone è stato Jovanotti ;-)


 

Per il testo, cliccate qui: Adriano Celentano – La cumbia che ti cambia

 

5 Commenti

  1. so nicely, these dremas don’t seem to want to be pinned in the real world. It seems to me that they were designed to be forgotten as if they reveal some really deep and profound secrets about the self and human existence thatwe’re not quite ready to handle in real life.Perhaps a part of me doesn’t want to go there.I once had a dream that helped me resolve a personal issue that was eating away at me. The solution in the dream involved doing something quite unethical which I clearly remembered. That morning I did what the dream told me to do and lo and behold got the information to resolve the dilemma.I never quite felt right about that.So I’m not so certain I want to delve into these dremas so much. I’m not sure they always reveal the side of my self I want to see or be!!Now sometimes they do with the beautiful music and poetry and prose. That might be nice to capture via a journal.

Lascia una risposta