Home Musica Red Hot Chili Peppers: il nuovo album si chiamerà Dr. Johnny Skinz’s...

Red Hot Chili Peppers: il nuovo album si chiamerà Dr. Johnny Skinz’s Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-head?

2

Ci siamo, i Red Hot Chili Peppers sono quasi in fase di rilascio del nuovo album. Come si chiamerà? Ancora è difficile dirlo, dato che il mistero attorno al decimo lavoro in studio della band sembra avvolto nel mistero più totale. Eppure qualche news c’è ed è fresca fresca di qualche giorno fa.

Anthony Kiedis ha rilasciato infatti un’intervista al magazine online Spin.com, in cui ha svelato molti degli altarini che si nascondono dietro il nuovo album. Primo fra tutti quello che, per il momento, sembra potrebbe essere il suo titolo, ovvero: Dr. Johnny Skinz’s Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-head.

Per essere più precisi questo è quello che in genere viene chiamato Working Name, ovvero il nome assegnato dalla band in fase di lavorazione del disco. Non è quindi sicuro che sarà questo il titolo finale. Soprattutto perché sembrerebbe abbastanza complicato da ricordare. Certo, vista la follia dei RHCP, tutto è possibile. Anche un titolo paragonabile alle strofe di un intero pezzo ;-)

Ma andiamo per gradi e vediamo di capire meglio cosa ha svelato Anthony ai giornalisti di Spin. “I think that during the writing of this record I have been the most open-minded and refreshed than I have been in a long time” – ha dichiarato Anthony, aggiungendo – “I guess that comes from a much-needed hiatus and becoming a father“.

Traducendo il tutto suona più o meno così: “Penso che durante la realizzazione di questo disco, la mia mente è stata più aperta e fresca che mai. Credo che venga da un periodo di riposo necessario e dal fatto di essere diventato padre.” Ma non è solo su una mente più aperta e una rinnovata voglia di fare che Kiedis ha incentrato il suo discorso.

Ha parlato anche dell’uscita di Frusciante dalla scena dei RHCP, spiegando come questo abbia portato certamente, da un lato, ad una mancanza creativa. E dall’altro a spaziare verso nuovi orizzonti (ad esempio sarà inserito il pianoforte in alcuni pezzi del nuovo album). In più Flea ha ampliato la sua tecnica con alcuni nuovi studi musicali, fra cui rientrano anche quelli di piano. E a sentir Anthony pare che “un gran numero di tracce siano state pensate e pianificate in un modo che mai era stato adottato prima d’ora. Questo grazie anche alle nuove conoscenze teoriche di Flea, che hanno consentito di realizzare brani con una precisione maggiore.

E giungiamo infine alla domanda fatidica. Perché Dr. Johnny Skinz’s Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-head? Questo titolo sembra sia scaturito dall’idea di un amico dei RHCP passato un giorno dalla sala prove. In quell’occasione l’amico stava ricordando uno dei suoi leggendari acid trips e da quegli strani aneddoti ecco scaturire Dr. Johnny Skinz’s Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-head. A volte il caso…può essere un elemento fondamentale ;-)

Concludiamo ricordandovi che l’uscita dell’album è prevista per la fine di marzo (qui trovate qualche chiarimento su altri particolari: Red Hot Chili Peppers, nuovo album a marzo 2011: l’anteprima). E considerando che in una sua iniziativa benefica su Twitter Flea ha inviato 10 copie del nuovo CD autografate direttamente ai fan, sembra che manchi davvero poco al rilascio di Dr. Johnny Skinz’s Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-head e, perché no, di un singolo estratto.

Non resta che attendere ancora qualche settimana.. Stay tuned!

2 Commenti

Lascia una risposta