Home Tecnologia PlayStation 4 Orbis: nuove informazioni e specifiche aggiornate

PlayStation 4 Orbis: nuove informazioni e specifiche aggiornate

0

Le specifiche del PlayStation 4 developer kits sono state rivelate al grande pubblico da una documentazione “smarrita” da Sony. Da questa documentazione, che a quanto pare provengono dalla stessa persona che lo scorso anno ha cercato di vendere un paio di development kit della nuova Xbox tramite eBay, si scopre anche che Sony sta pianificando la realizzazione di un nuovo controller e una interessante modifica all’account utente presente sulla sua console.

Le specifiche relative alla PS4 Orbis parlano di un processore ad otto core AMD Bulldozer, affiancato da 8 GB di memoria di sistema e da 2,2 GB di memoria video, una dotazione sicuramente interessante. La GPU AMD appartiene alla classe R10xx, quindi le prestazioni dovrebbero essere piuttosto buone.

Sul case della nuova PlayStation troveremo anche 4 porte USB e 2 Ethernet, il lettore ottico rimane un Blu-Ray, e il disco rigido di base dovrebbe essere un modello da 160 GB. L’audio sarà disponibile tramite connessione HDMI oppure ottica e saranno supportate le modalità 2.0, 5.1 e 7.1 canali.

Assieme alla nuova PlayStation pare che playstation orbis ps4Sony stia sviluppando anche un nuovo controller, che affiancherà (e presumibilmente in seguito soppianterà) gli attuali Sixaxis e DualShock 3, e forse anche il PS Move.

Il nuovo controller avrà ancora i classici quattro pulsanti frontali, i due stick e anche la vibrazione e una migliorata funzione di riconoscimento dei movimenti, ma oltre a questo dovrebbe avere anche un touch pad integrato sullo stile di quello presente sulla PS Vita, e capace di riconoscere due punti di pressione.

Per quanto riguarda la gestione dell’account utente, pare che sulla prossima console sarà supportato il login multiplo, per cui due amici potrebbero effettuare il login sulla stessa console e giocare assieme cooperando al raggiungimento di obiettivi e alla conquista di trofei. Interessante: ma sarà tutto vero?

Nessun commento

Lascia una risposta