Home Tecnologia OUYA ed eSfere: l’avanguardia della nuova generazione di console low-cost con Android

OUYA ed eSfere: l’avanguardia della nuova generazione di console low-cost con Android

0

Android è il sistema operativo più utilizzato sui dispositivi mobile come smartphone e tablet. Ora, però, questo interessante sistema operativo si prepara a sbarcare anche nel mondo delle console grazie ad OUYA, una console a basso costo (99$) da sistemare accanto al TV come si farebbe con la PS3 o l’Xbox 360.

Questa nuova console è ancora in fase di sviluppo e dal punto di vista delle caratteristiche hardware dispone di un processore quad core Tegra 3 al quale sono stati affiancati anche 1 GB di RAM, una memoria di storage interna da 8GB (su flash), il WiFi 802.11 b/g/n, una porta Ethernet, il Bluetooth LE 4.0, una porta USB 2.0 ed una HDMI per il collegamento al televisore.

La gestione dei giochi è demandata ad un controller wireless con due stick analogici, un D-pad, otto pulsanti azione, un pulsante di sistema e anche un touchpad da 3 pollici. Il tutto è gestito da Android 4.1 oppure 4.2 (la versione da utilizzare non è ancora stata ufficializzata). La console costerà in USA 99$, ai quali vanno sommate le spese di spedizione, e può essere pre-ordinata anche subito sul sito www.ouya.tv.  Ma questa piccola console ha suscitato talmente tanto interesse attorno a se da attirare anche l’attenzione di potenziali concorrenti, uno dei quali è eSfere.

eSfere è una console concettualmente ouya console eSfere Androidsimile ad OUYA, ma con piccole differenze dal punto di vista dell’hardware e un design diverso. In effetti, internamente le due console sono piuttosto simili, con eSfere che propone lo stesso processore quad core Tegra 3 utilizzato sull’OUYA, mentre raddoppia la RAM, che in questo caso è di 2 GB, e la memoria di storage, che passa da 8 a 16 GB. Sono inoltre presenti due porte USB, il Bluetooth, il Wi-Fi, la porta Ethernet e una porta HDMI. Il controller, inoltre, è caratterizzato dalla presenza di un display touch, dell’accelerometro e del giroscopio integrati, mentre la versione di Android utilizzata è la 4.1 Jelly Bean.

Il progetto della nuova console è stato presentato solo da pochi giorni su IndieGoGo, riscuotendo già notevole interesse. La cifra che i produttori intendono raggiungere prima di avviare la fase realizzativa vera e propria è di 390.000 dollari, e per questo accettano contributi che partono da 25 dollari (acquisto di un eBook con video sulla realizzazione della console) e salgono a 125 euro se si desidera pre-ordinare la console, che sarà disponibile nei colori nero, blu, bianco, rosso, azzurro, giallo e rosa.

 

Nessun commento

Lascia una risposta