Home Concerti My Festival di Roma: il 14 aprile Patti Smith approda nella capitale

My Festival di Roma: il 14 aprile Patti Smith approda nella capitale

0

Musica, poesia, fotografia, teatro, letteratura, pittura e cinema: il My Festival di Roma, al via questa sera nella Capitale, toccherà ogni campo dell’arte visiva moderna, creando per gli appassionati un momento di incontro e aggregazione, con il fondamentale supporto della Fondazione Musica per Roma, l’organizzazione che sta dietro a tantissimi eventi culturali che si svolgono nella Città Eterna.

Il festival coinciderà quest’anno con i dieci anni dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e proseguirà fino al 25 aprile. Proprio questa ricorrenza del decimo compleanno della bellissima struttura richiedeva un direttore artistico d’eccezione, e così il ruolo è stato affidato nientemeno che a Patti Smith, che si occuperà in prima persona della regia di molti dei giorni di programmazione.

E’ noto l’amore che la cantante statunitense prova per il nostro Paese e per la su Capitale, e sembra che proprio lei abbia detto di non aver potuto rifiutare l’offerta dal momento che si trattava non solo di presiedere ad un interessante evento culturale, ma di celebrare la bellezza dell’arte italiana in tutti i sensi, a partire dalla genialità di Renzo Piano, architetto dalla cui mente è nato il complesso dell’Auditorium.

Ovviamente la Smith parteciperà in prima persona ai My-Festival-di-Roma-patti-smithfesteggiamenti, non solo stando in “cabina di regia”, ma anche mettendosi in scena il 14 aprile con il concerto “Horses”, capolavoro di messa in scena e musica che celebra le tappe più importanti della sua carriera, focalizzandosi sull’album del 1975.

Ad aprire i festeggiamenti del Festival questa sera ci sarà il documentario “Dream of Life”, diretto da Steven Sebring, che si concentra proprio sulla vita e l’arte di Patti Smith, mentre domani sarà tutta la famiglia Smith a presiedere gli eventi e salire sul palco dell’Auditorium. Inutile dire quindi che l’evento quest’anno sarà un omaggio nell’omaggio: Patti celebrerà l’Auditorium che a sua volta celebrerà l’arte e la musica di Patti stessa.

Interessante anche l’appuntamento con il poeta Allen Ginsberg, che verrà celebrato con l’ausilio di grandissimi artisti e musicisti del panorama moderno: Philip Glass, Lenny Kaye, Jesse Smith e, naturalmente, Patti Smith.

Ma i veri amanti della musica non possono perdersi i cinque eventi musicali che ravviveranno il programma, eventi scelti e curati dalla Smith e a cui parteciperanno grandissimi nomi della musica mondiale e italiana.

Ecco gli appuntamenti: il premio Oscar Nicola Piovani apre questa rassegna il 10 aprile, poi è il turno di John Grant il 12, Meshell Ndegeocello bisserà la musica di Grant lo stesso giorno con un concerto in onore di Nina Simone, Vinicio Cappossela e Cristiano De André invece chiuderanno gli eventi il giorno conclusivo del Festival, il 25 aprile.

Nessun commento

Lascia una risposta