Home Musica Morto Lucio Dalla: la causa è un infarto durante il tour in...

Morto Lucio Dalla: la causa è un infarto durante il tour in Svizzera

2

È morto Lucio Dalla. Incredibile a pensarci ma è così. Oggi, 1 marzo 2012, se ne va un pezzo della storia musicale italiana. A darne la notizia è l’agenzia stampa Italiapress e a ruota lo conferma anche Sky TG 24.

morto lucio dallaLa causa della morte pare sia imputabile ad un attacco di cuore avvenuto durante il tour in Svizzera del cantante.

Una scomparsa che arriva proprio a breve distanza dal compleanno del cantautore italiano: il 4 marzo 1943. A 69 anni ci lascia l’autore di brani storici del repertorio musicale italiano: da Caruso a 4/3/43, da Attenti al lupo all’ultimo brano sanremese presentato insieme a Carone nell’ultima edizione del Festival.

Ancora non si sanno molti particolari, dato che le agenzie stanno battendo ora la notizia, ma appena avremo maggiori informazioni vi aggiorneremo qui su PausaCaffè.

Aggiornamenti:

Confermata la presenza di Lucio Dalla in Svizzera per una serie di concerti live. In particolare il cantautore italiano è stato colpito dall’infarto nella cittadina di Montreaux.

Dal sito dell’Ansa apprendiamo alcune dichiarazioni di Roberto Serra, un fotoreporter professionista bolognese e grande amico di infanzia di Lucio Dalla. In base a quanto riportato lo stesso Roberto Serra non voleva credere alla morte di Lucio Dalla: “L’ho sentito ieri sera, è vivissimo” avrebbe dichiarato appena saputa la notizia. 

Sempre dal sito dell’Ansa troviamo altre parole morto lucio dalla addio infarto svizzera montreuxdell’amico storico di Lucio Dalla, Roberto Serra, che confermano il buon stato di salute del cantautore nella serata di ieri: “Non è possibile, mi ha telefonato ieri sera, stava benissimo, ed era felice, tranquillo, divertito e in pace con se stesso“.

Proseguono gli aggiornamenti. Dal TGCOM 24 leggiamo altre dichiarazioni di Serra, che spiega quanto Lucio Dalla fosse contento per un’intervista che gli avevano fatto e per il tour europeo appena iniziato. “Diceva che era emozionante ritrovare i luoghi di un analogo tour di trent’anni fa e di trovare, pur nella diversità delle situazioni, la stessa positiva risposta di pubblico di allora” - ed ha concluso dicendo – “Era a Zurigo, Stava andando a Montreux, era felice“.

Il mondo della musica si stringe nel dolore per la morte di Lucio Dalla. dal web cominciano ad arrivare i primi commenti, fra cui quello di Jovanotti, che su Twitter scrive: “oh no dai no…non ci posso credere dai…davvero non posso crederci“.

Anche Claudio Cecchetto su Twitter si unisce all’ultimo saluto per Lucio Dalla scrivendo: “Il paradiso ha un genio in più #ciaolucio

Più intimista la reazione di Francesco De Gregori, storico amico e compagno di mille avventure musicali di Lucio Dalla. Il cantautore ha voluto far calare il silenzio sulla scomparsa di Dalla, affidando al suo ufficio stampa un triste “Non mi sento di parlare con nessuno“.

2 Commenti

  1. [...] Un messaggio, quello di Jovanotti, che in realtà ricalca il pensiero della maggior parte di noi. Anche noi di PausaCaffè inizialmente stentavamo a credere alla notizia, tanto da aver pensato che fosse l’ennesima bufala di cattivo gusto. Ma, nostro malgrado, così non è stato e le agenzie hanno in pochi minuti dipinto lo scenario che ha portato alla morte di Dalla. Lucio era in Svizzera, per alcuni concerti che avrebbero sancito l’inizio del suo nuovo tour europeo, quando proprio ieri sera è stato stroncato da un infarto. Uno dei suoi amici di sempre, Roberto Serra, lo aveva sentito in serata e ricorda una telefonata con un Dalla tranquillo, sereno e felice per il suo nuovo tour (trovate qui le sue dichiarazioni a riguardo: Morto Lucio Dalla: la causa è un infarto durante il tour in Svizzera). [...]

Lascia una risposta