Home Video Laura Pausini: Mi tengo, il nuovo sexy video. Testo e clip ufficiale

Laura Pausini: Mi tengo, il nuovo sexy video. Testo e clip ufficiale

0

Laura Pausini torna nelle classifiche con un nuovo singolo e, in particolare, con un nuovo video. Stiamo parlando del clip lanciato da qualche giorno per il brano Mi tengo: quarto singolo estratto dall’ultimo album in studio di Laura Pausini e dal titolo Inedito.

laura pausini mi tengo videoDi Inedito vi abbiamo già parlato abbondantemente in passato e trovate a questo link Laura Pausini: Inedito è il nuovo album 2011. Ecco tracklist e news sul disco, tutte le informazioni riguardo al CD.

Torniamo quindi a parlare del nuovo singolo Mi tengo e del video. Il clip inizia con un primo piano di Laura Pausini con un gioco di luci e riflessi. L’immagine fa pensare ad una Pausini nuda davanti alle telecamere, che balla insieme a quattro ballerini accanto a lei. Ma sarà davvero così? In realtà no ed è lo stesso video a svelarcelo alla fine.

È in realtà il senso che però Laura ha voluto dare al clip, infatti la stessa Pausini ha commentato il video di Mi tengo dicendo: “di fronte all’amore siamo nudi con i nostri sentimenti. Nel video che abbiamo girato regna la limpidezza, la parola, la testimonianza: non è mai volgare, non è mai ruvido. E mi sono molto divertita a girare“.

Insomma un bel concept riuscito in piano grazie ad un susseguirsi di immagini semplici e pulite. E voi? Che ne pensate di questo nuovo Mi tengo? Vi piace il video? E la canzone?


 

Laura Pausini – Mi tengo

Mi tengo molto più di quel che perdo
io lascio andare te…
Non il ricordo
Mi tengo gli anni quelli dell’incanto
verranno gli altri poi te li racconto
Perchè con te ho imparato che felici lo si è senza un miracolo
con te guardare dalla stessa parte…
era già quello uno spettacolo..
E poi ho capito che dorme di meno chi ama un po’ di più
mi tengo certi brividi alla schiena ..
Perchè fermarli non ne val la pena
Mi tengo pure una ferita aperta
di aver ragione… cosa me ne importa?
Perchè non c’è una colpa da cercare, se non c’è nessun colpevole…
c’è solo un’altra strada da trovare
Non c’è il forte .. non il debole
Ma mentre tu dormivi, io spiavo il cielo
vedevo stelle alzarsi sulle punte e buttarle su te
Fino a riempire la stanza della luce più bella che c’è
fino a riempire la vita della luce più bella
mi tengo le cose che hai detto alla porta… la fitta sul petto e i fiori di carta
Perchè non c’è una colpa… c’è una fine
e in mezzo il bene che rimane
Mi tengo la tua rabbia… se ti pare
la mia, ti giuro, l’ho lasciata andare
Se siamo stati parte di uno sbaglio…
a volte anche qualcosa di un po’ meglio

Nessun commento

Lascia una risposta