Home Novità Korn: The Path to Totality è il nuovo album del 2011

Korn: The Path to Totality è il nuovo album del 2011

5

I Korn tornano con The Path to Totality: il nuovo albumIl nuovo album dei Korn del 2011 del 2011. Questo lavoro per la band di Jonathan Davis e soci rappresenta il decimo disco in studio e giunge a distanza di solo un anno dalla loro ultima fatica discografica: Korn III – Remember Who You Are.

Secondo le indiscrezioni la lavorazione di The Path to Totality è iniziata a fine dicembre 2010, a dimostrazione di un periodo davvero prolifico per i Korn. Ma questo non sarà un vero e proprio album alla Korn. Qualche elemento di novità e disturbo è stato inserito dalla band, per creare un prodotto nuovo e che si incarni in uno schema che va oltre le normali sonorità nu metal. The Path to Totality, infatti, sarà prodotto da molti artisti dubstep, proprio perché i Korn vogliono fondere il loro nu metal con elementi dubstep. I produttori che dovrebbero partecipare al progetto sono: Skrillex, Datsik, Feed Me, Excision, 12th Planet, Downlink, Kill the Noise, Noisia. Insomma un mix che incuriosisce parecchio e che non vediamo l’ora di sentire.

Tuttavia, per ascoltare interamente The Path to Totality dovremo attendere il prossimo 15 novembre 2011, data prevista per il rilascio ufficiale del disco. C’è però una buona notizia. I Korn hanno pensato bene di anticipare l’uscita dell’album con un singolo: Get Up! (che trovate in coda al post).

Per quanto riguarda la tracklist del disco, ancora non è nota la compagine di brani che la comporrà. Al momento si conoscono solo alcuni nomi delle tracce e il numero finale delle canzoni, che dovrebbero essere dodici. Ecco di seguito i brani della tracklist conosciuti:

korn 2011Get Up! (prodotta da Skrillex)

Narcissistic Cannibal

Chaos Lives in Everythin

Burn the Obedient

Illuminati

Kill Mercy Within

Nonostante il grande riserbo della band, molte sono le indiscrezioni trapelate fino ad ora sul decimo album dei Korn; alcune delle quali provenienti direttamente dai membri del gruppo. Sarebbe stato infatti lo stesso Shaffer a parlare in anteprima del nuovo disco, dicendo che le nuove canzoni gli ricordano un po’ lo stile dei Soundgarden.. una sorta di sound che porta impresso il marchio di Seattle. Staremo a vedere…

Intanto, prima di lasciarvi Get Up!, primo singolo estratto da The Path to Totality, vogliamo rivelarvi un’altra curiosità. Inizialmente sembra che il nome del decimo album dei Korn non fosse The Path to Totality, ma “X”. Il motivo sarebbe da ricercarsi nella simbologia che la X ha nei numeri romani, dove con tale lettera si indica il numero dieci… e quindi il decimo album. Tuttavia Jonathan Davis confermò successivamente che X era solamente il “working title” del disco e che si sarebbe scelto un altro nome. Nome che è arrivato sulla scia dell’estate e che ha sancito The Path to Totality come titolo del decimo lavoro in studio dei Korn.

Bene, non resta che lasciarvi a Get Up! Ascoltatela e diteci cosa ve ne pare… Stay tuned ;-)


5 Commenti

  1. mah…
    Get up! ha una bella melodia del ritornello, peccato che le varie parti della canzone siano scollate. C’è come la volontà di bilanciare la melodia del ritornello con urla, chitarre sincopate e bassi distorti, come a dire “noi siamo NU metal”, noi siamo tosti. Atteggiamento adolescenziale. Poteva essere un bel pezzo, ma non mi convince fino in fondo.

  2. Mi piace!!! Aspetto l’album a dicembre. Mi piace quando un gruppo fa qualcosa di diverso. E i Korn sono uno dei tanti

  3. Stando alle canzoni che ho sentito, i Korn hanno davvero saputo rinnovarsi!!! L’ultimo album l’avevo trovato sterile, ma questo nuovo disco promette davvero bene!!
    C.G.

  4. I korn li ho amati negli album Life is Peachy, Korn, Follow the Leader, Issues, dove il sound era davvero cupo, pesante e cattivo e la voce di Davis era violenta e sporca. Get Up certamente è degno di nota, ma per quanto mi riguarda rimango legata al loro vecchio stile.

  5. Decisamente concordo con quanto detto da ildark mi tengo al loro vecchio stile, con il viedo di somebody, someone che spostava la mosca solo con la voce pesante! Quelli erano i Korn che io amava non con Skrillex!

Lascia una risposta