Home Style&Culture Kawasaki: panoramica su modelli e cilindrate

Kawasaki: panoramica su modelli e cilindrate

0

Divertimento di guida, produzione di moto di qualità, moto sportive e per il tempo libero. Ecco come possiamo riassumere la produzione motociclistica della casa nipponica Kawasaki, che dal 1951 è punto di riferimento internazionale come brand innovativo capace di dettare gli stili e le tendenze nel settore delle due ruote.

Sin dagli anni ’60 le Kawasaki erano apprezzate per la loro velocità, in molti ricorderanno la Kawasaki 900 z1 del ’71: moto destinata a rientrare a gran diritto nella negli annali della storia del motociclismo. In molti ricorderanno anche le antecedenti KE 1 (motore ad un cilindro con raffreddamento ad aria) e la 250 A1 Samurai: con il motore a due cilindri dalle alte prestazioni di guida.

Per gli esperti del settore, ma anche per i semplici piloti amatoriali, le moto Kawasaki hanno sempre rappresentato qualcosa in più di una semplice motocicletta. E non parliamo solo di grande velocità e sicurezza dei veicolo ma anche di design, divertimento e la capacità di sapersi sempre reinventare.

Da questi concetti di base è nato quello che molti definisco il kawasakiKawasaki look: uno stile aggressivo in grado di comunicare subito un’idea di velocità e sicurezza. E non è un caso che uno dei modelli più venduti oggi dalla casa nipponica porti il nome di Ninja ZX-6R: agilità e velocità sono i punti forti di questa due ruote.

Ma Kawasaki ha qualcosa da offrire anche nel settore delle moto da strada, ideali per chi ama la moto come mezzo di trasporto vero e proprio. La Kawasaki Sporttourer sono proprio nate con queste intenzioni: offrire un confort di guida anche per tutti coloro che scelgono la moto per esigenze turistiche.

Prezzi? Vedi qui la pagina su Autoscout24 per guardare i modelli in vendita, sia nuovi che usati.

Nessun commento

Lascia una risposta