Home Novità iPhone 5S e iPhone Mini presentati il 10 settembre?

iPhone 5S e iPhone Mini presentati il 10 settembre?

0

Ebbene sì: il Wall Street Journal è convinto che il nuovo iPhone sarà svelato il prossimo 10 settembre. Il nuovo iPhone potrebbe anche chiamarsi iPhone 5S, e non è escluso che assieme alla versione “standard”, Apple decida di presentare anche la versione “economica”, che secondo quanto riportato dal Wall Street Journal potrebbe chiamarsi iPhone 5C.

Sull’aspetto dei due prodotti non vi sono certezze, come sempre accade quando si tratta di prodotti Apple. Quello che pare plausibile, però, è che l’iPhone 5S non sia troppo dissimile rispetto all’attuale iPhone 5. Dopo il passaggio dal display da 3,5 a quello da 4 pollici, questo componente non dovrebbe essere oggetto di ritocchi, eccezion fatta per la tecnologia produttiva, che potrebbe passare dalla IPS alla IGZO di Sharp.

Quello che invece potrebbe cambiare è il processore utilizzato nell’iPhone, anzi, il SoC (system on chip), che dovrebbe essere nuovo e più potente rispetto a quello attuale. Alcuni ipotizzano anche un aumento della memoria RAM, che passerebbe da 1 a 2 GB, ma questo, qualora avvenisse, potrebbe essere più una mossa di marketing che una necessità del sistema.

Molti si aspettano anche una nuova fotocamera, che potrebbe utilizzare un sensore da 12 o più megapixel ed essere corredata da un doppio LED Flash. Da non sottovalutare le voci secondo cui potrebbe fare iphone-6-ios7-apple-testla sua comparsa un tasto fisico, che oltre a portare alla home fungerebbe anche da scanner biometrico per le impronte, utilizzabile non solo per l’accesso al telefono, ma anche per i pagamenti digitali.

E il nuovo iPhone economico? Secondo il Wall Street Journal dovrebbe affiancare senza ombra di dubbio il nuovo iPhone 5S. Il suo nome potrebbe essere iPhone 5C, dove la “C” sta per “colors” ed avere la scocca in plastica (come il concorrente Samsung Galaxy) per ridurre i costi. Questo tipo di scocca lo renderà più spesso rispetto all’iPhone 5, con il quale potrebbe condividere anche parte dell’hardware.

Nessun commento

Lascia una risposta