Home Cinema e Serie TV I sogni segreti di Walter Mitty: Ben Stiller ci insegna a non...

I sogni segreti di Walter Mitty: Ben Stiller ci insegna a non aver paura di sognare

A volte è necessario guardare un film per ricordare il sapore inebriante che hanno i sogni. E probabilmente il potere del grande schermo è proprio quello: farci vivere e rivivere emozioni, stimolandoci e proiettandoci in un mondo di pensieri che altrimenti non si attiverebbero nella nostra mente.

Una definizione che ben si adatta a quanto accade nel nuovo film firmato da Ben Stiller e dal titolo I sogni segreti di Walter Mitty.

A dirla tutta Ben Stiller ha realizzato una trasposizione contemporanea di quello che è un grande classico della letteratura degli anni ’30, ovvero il racconto di James Thurber dal titolo The secret life of Walter Mitty. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un piccolo racconto di qualche pagina: una testimonianza “vivente” di come anche poche righe possano celare dietro di sé un mondo fantastico.

The Secret Life of Walter Mitty, infatti, rappresenta un po’ l’esempio dell’enorme potere dell’immaginazione di ciascun essere umano e Ben Stiller ha voluto rievocarne la magia e la bellezza in una pellicola ambientata ai giorni nostri, rivisitando il tutto in quella chiave comica che ormai da sempre distingue le sue opere.

Ma come mai è tanto speciale questo film? A renderlo speciale è il personaggio principale, Walter Mitty: un sognatore che va oltre la comune realtà quotidiana, che ama costruire sogni ad occhi aperti creando un mondo fantastico fatto di spettacolari storie d’amore, avventure elettrizzanti ed eroiche vittorie.

Tuttavia nella vita Walter Mitty non è un mago, un manager di successo o un artista miliardario. No, niente di tutto ciò. Walter è un comune lavoratore (photo editor di una rivista per la precisione), da tempo innamorato segretamente di una sua collega a cui non ha il coraggio di rivelarsi e che si appresta a vivere le emozioni più grandi della sua vita, proprio quando il suo mondo reale rischia il tracollo a causa di un possibile licenziamento.

Con “I sogni segreti di Walter Mitty” Ben Stiller ci insegna a non aver paura di sognare, a capire il potere reale che i sogni possono avere nella nostra mente e a non perdere il gusto di vivere le fantasie che albergano nei nostri pensieri.

A tutti noi è capitato almeno una volta di combattere per realizzare un sogno, facendo il possibile e forse anche l’impossibile affinché tutto andasse a buon fine. Certo non è mai facile scegliere di seguire quella scintilla fantastica, ma riuscire a realizzare un sogno è qualcosa che ridisegna completamente la nostra vita.

Chi vi scrive una volta ha dovuto vivere un’esperienza simile a quella del protagonista di questo film. Walter, per riprendere in mano la sua vita, compie un viaggio intorno al mondo; mentre il sottoscritto ha girato mezza Italia per rincorrere l’opportunità di dirigere una rivista ICT a tiratura nazionale. Un sogno che si è avverato dopo notti insonni, disavventure, momenti in cui la voglia di mollare tutto era tanta, ma in cui è stato il desiderio di realizzare quel sogno a vincere su tutto.

E voi? Avete mai inseguito e realizzato il vostro sogno? Riuscite ancora a sognare ad occhi aperti come si faceva da bambini e come riesce a fare Walter Mitty?

Diteci la vostra con un commento e cercate le esperienze di altri sognatori come voi sui social network con l'hashtag #sognisegreti. E se siete curiosi di saperne di più sul film, ecco a seguire il trailer:

Articolo sponsorizzato

Nessun commento

Lascia una risposta