Home Musica I REM sono morti: Viva i REM! Le dichiarazioni ufficiali della band

I REM sono morti: Viva i REM! Le dichiarazioni ufficiali della band

0

REM si sono scioltiI REM si sono sciolti. È questa la notizia che rimbalza da qualche ora sul Web. E sebbene siano molti i gruppi che sembrano seguire questo trend, per poi ritornare indietro sui loro passi e ributtarsi fra le braccia dei loro fan, pare proprio che i REM abbiano preso una ferrea ed inamovibile decisione.

Il gruppo di Michael Stipe e soci ha infatti annunciato ieri, dal proprio sito Internet ufficiale, che i REM hanno pacificamente deciso di interrompere la loro carriera. Galeotto fu un comunicato stampa nella sezione news del sito, in cui i REM hanno spiegato le motivazioni che li hanno portati a fare questa scelta.

Mike Mills

Mike MillsDurante il nostro ultimo tour, e mentre stavamo realizzando insieme Collapse Into Now, abbiamo cominciato a chiederci ‘che ci sarà dopo?. Lavorare con la nostra musica e i nostri ricordi da oltre tre decenni è stato un inferno di un viaggio. Ci siamo resi conto che queste canzoni sembravano disegnare una linea naturale sotto gli ultimi 31 anni della nostra collaborazione. Il tempo sembra quello giusto“.

Siamo sempre stati una band nel vero senso della parola. Fratelli che si amano veramente e si rispettano l’un l’altro. Ci sentiamo un po’ come pionieri in questo – non c’è disarmonia qui, nessuna caduta. Abbiamo preso questa decisione insieme, amichevolmente e con gli interessi di ogni altro a cuore”.

Michael Stipe

michael-stipeUn uomo saggio una volta disse ‘l’abilità a partecipare ad una festa è sapere quando è il momento di lasciare’. Abbiamo costruito qualcosa di straordinario insieme. Abbiamo fatto questa cosa. E ora ne stiamo uscendo fuori“.

Spero che i nostri fan si rendano conto che non è stata una decisione facile; ma tutte le cose devono finire e volevamo farlo bene, facendolo a modo nostro. Dobbiamo ringraziare tutte le persone che ci hanno aiutato ad essere i REM per questi 31 anni, la nostra più profonda gratitudine a coloro che ci hanno permesso di fare questo. È stato incredibile”.

Peter Buck

Peter BuckUna delle cose che ha sempre reso grande l’essere stati i REM, è il fatto che ogni disco che abbiamo realizzato e le canzoni che abbiamo scritto, hanno significato molto per i nostri fan così come molto hanno significato per noi. Era ed è tuttora molto importante per noi fare il meglio per loro. Essere una parte della loro vita è stato un dono incredibile”.

Mike, Michael, Bill, Bertis e io ci allontaniamo come grandi amici. So che li rivedrò in futuro, così come so che vedrò tutti coloro che ci hanno seguito e sostenuto nel corso degli anni. Anche se è solo nella sezione vinili del vostro negozio di dischi locale, o in piedi nella parte posteriore di un club, osservando un gruppo di diciannovenni che stanno cercando di cambiare il mondo”.

Insomma, parole che fanno capire con quanto tranquillità e sicurezza i REM diano l’addio alla scena musicale come gruppo. Certo, a questo punto le domande da porsi sono tante. Cosa faranno ora? Scompariranno letteralmente dalle scene?

In realtà, il mondo REM non è ancora finito del tutto. Non ancora per lo meno. Dalla stessa nota diffusa sul sito ufficiale della band, infatti, si legge: “R.E.M. will release a career-spanning Greatest Hits album through Warner Brothers in November. More information to follow., che tradotto suona un po’ cosi: “I Rem rilasceranno un album di Greatest Hits, per la Warner Brothers, a Novembre. Maggiori informazioni verranno presto”.

Quindi ci sarà almeno un’altra tappa prima della fine storica dei REM. Ok… direte voi… e poi? Beh, questo è difficile da dirsi. Certo noi i vari Michael e compagni non ce li vediamo proprio seduti sul divano, a guardare un reality TV e sorseggiare una birra gelata… quanto meno non ogni santo giorno ;-) A nostro dire, faranno certamente qualcosa da soli. Progetti collaterali, partecipazioni, nuove band… chissà, tutto è possibile.

Intanto, in attesa di altre news, vi lasciamo ad una delle ballade storiche dei REM: Every body hurts e ad un’altra delle nostre canzoni preferite: Loosing my religion. A presto :-)


Nessun commento

Lascia una risposta