Home Videogame Dragon Age Inquisition: ecco cosa troveremo nel nuovo gioco di BioWare

Dragon Age Inquisition: ecco cosa troveremo nel nuovo gioco di BioWare

0

Approfittando del PAX Prime, BioWare ha mostrato al pubblico diversi dettagli del nuovo Dragon Age: Inquisition, terzo capitolo dell’ormai celebre saga di giochi di ruolo. Quello che appare subito evidente è il “cambio di prospettiva” del gioco: la visuale con la quale si gioca adesso è quella tattica, già utilizzata e poi abbandonata in Dragon Age 2, capitolo della saga che non è stato particolarmente gradito dai videogiocatori.

Grazie alla visuale tattica è possibile mettere in pausa i combattimenti e osservare il campo di battaglia dall’alto, così da poter meglio organizzare le proprie mosse. Ovviamente durante le fasi di esplorazione, che saranno presenti e molto curati in questo capitolo del gioco, la visuale sarà quella classica, ovvero alle spalle del giocatore.

Per quanto riguarda la fase di esplorazione, è stata introdotta un’altra interessante novità (a parte la possibilità di girare a cavallo per velocizzare gli spostamenti): gli elementi ambientali possono essere distrutti per “costruirsi” dei vantaggi tattici in battaglia. Ad esempio, nel corso della presentazione per la stampa è stata mostrata una sequenza nella quale si assisteva alla distruzione di un ponte per impedire il passaggio dei nemici.

Tra le altre novità svelate troviamo la possibilità di sceglieredragon age inquisition in qualsiasi momento chi nominare leader del proprio gruppo, la presenza di una nuova razza giocabile (i Qunari) e la mancanza della rigenerazione automatica della salute, cosa che costringe il giocatore a “fare da sé”, proprio come nei giochi di ruolo prima maniera.

Nel gioco, inoltre, la forza dei nemici non è affatto commisurata a quella del giocatore, ma ciascuno ha una propria forza caratteristica, cosa che costringerà il giocatore ad attrezzarsi adeguatamente prima di affrontare l’esplorazione dei vari territori, anche perchè in Dragon Age: Inquisition non saranno più presenti i campi base, ovvero quelle aree di gioco libere da pericoli e nelle quali era possibile migliorare le armature, far riposare i propri eroi e parlare con gli altri membri del gruppo.

Saranno invece presenti le scelte morali, le storie d’amore fra eroi e un mondo di gioco dalla grafica eccellente, renderizzato nel migliore dei modi grazie al motore grafico Frostbite 3, anche se sulle PS3 e sulle Xbox 360 ci sarà qualche elemento in meno, per evitare scattosità del gioco. Dragon Age: Inquisition uscirà su PC, PS3, PS4, Xbox 360 e Xbox One nel 2014.

 

Nessun commento

Lascia una risposta