Home Style&Culture Crozza scatenato a Ballarò: Renzi e Samorì colpiti e affondati

Crozza scatenato a Ballarò: Renzi e Samorì colpiti e affondati

0

“Oddio si ricandida” con questa battuta su Berlusconi termina la copertina di Ballarò, a cura di un Maurizio Crozza davvero inesauribile e geniale. La vera analisi politica è quella di Crozza, anche Giovanni Floris si deve inchinare, irriverente al punto giusto, estremamente sagace e pungente, il comico genovese non sbaglia una virgola, mette assieme l’impossibile con un’organicità unica e regala ai telespettatori 10 minuti di puro godimento per come sbeffeggia e “malmena” la classe politica italiana.

Dal Presidente Mario Monti che va come un venditore della Folletto a caccia di investitori, al Fondo Sovrano del Qatarche ha deciso di investire oltre 2 miliardi di euro in Italia, che si vuole comprare l’Italia. Crozza punta come un toro Renzi e lo spiazza con un fantastico remake di “Ma ndo vai se la banana non ce l’hai..” divenuto ”Ma ‘ndu-Bai se Matteo Renzi non ce l’hai…“, ma davanti ad un comico che fa satira così difficile non ridere. Difficile non ridere quando tira in ballo i suoi genitori in un futuro prossimo governato dal fantomatico Avv. Samorì, che “sequestra” gli anziani per le sue Convention. O quando, in chiusura, paragona la telefonata di Ghedini al PM di Milano Boccassini (da sempre nemica numero uno di Berlusconi), ad una telefonata tra Marchionne (AD di FIAT) e Landini (segretario del sindacato dei metalmeccanici FIOM), in cui il manager chiede se il sindacalista abbia degli operai polacchi da far lavorare in nero.

Non resta che godersi il video della copertina di Ballarò di ieri sera ed attendere venerdì per rilassarsi e riflettere con un’ora intera di sano Maurizio Crozza su La7.

Nessun commento

Lascia una risposta