Home Hot! Chris Cornell torna con Songbook: il nuovo album solista del 2011

Chris Cornell torna con Songbook: il nuovo album solista del 2011

1

Mentre si prepara per un altro tour acustico da solista Chris Conell livee a breve distanza dall’uscita del nuovo album di live Songbook, Chris Cornell si lascia andare a nuove dichiarazioni sul disco e sui suoi stati d’animo. Attualmente l’ex leader degli Audioslave dice di essere abbracciato da uno spirito di spontaneità e improvvisazione, sensazioni che lo accompagnano nei suoi spettacoli dal vivo.
In un’intervista su Billboard.com Chris Cornell ha parlato un poì di Songbook dichiarando: “Songbook sarà rilasciato in tre parti. Inizieremo con Songbook EP 1, in uscita il 1 novembre, e poi con Songbook EP 2 che seguirà la prima release e vedrà la luce il 15 novembre”.

Per chi volesse l’intero pacchetto firmato Cornell, Songbook sarà disponibile in tutti i negozi a partire dal prossimo 21 novembre. Bene, ma cosa ci sarà in questo disco? Songbook è una raccolta di brani live suonati da Chris durante i suoi spettacoli da solista. Un album, quindi, che raccoglie quelle che sono le migliori prestazioni live del tour acustico realizzato nei mesi passati. La tracklist includerà brani dei Soundgarden (Fell On Black Days e Hole Black Sun), degli Audioslave (Wide Awake, I Am the Highway e Doesn’t Remind Me), Temple of the Dog (Call Me a Dog) e canzoni da solista di Cornell (Scar On The Sky e Ground Zero)… ovviamente tutti brani reinterpretati da Cornell a suo modo.

Oltre alle canzoni citate, vi saranno anche cover di John Lennon (Imagine) e dei Led Zeppelin (Thank You); con in più The keeper, ovvero il pezzo realizzato da Cornell come colonna sonora del film Machine gun preacher. Ecco di seguito la tracklist completa:

Songbook Chris Cornell1. As Hope and Promise Fade
2. Scar On The Sky
3. Call Me A Dog
4. Ground Zero
5. Can’t Change Me
6. I Am The Highway
7. Thank You (Led Zeppelin)
8. Cleaning My Gun
9. Wide Awake
10. Fell On Black Days
11. All Night Thing
12. Doesn’t Remind Me
13. Like A Stone
14. Black Hole Sun
15. Imagine (John Lennon)
16. The Keeper

Nell’intervista a Billboard, Cornell ha spiegato quanto sia rimasto stupito dell’affetto che i fan gli hanno dimostrato nei live. “Mi lascia stupefatto – ha dichiarato – che ci sia tutta questa volontà da parte del pubblico di per sedersi e ascoltare un uomo che canta una canzone e suona da solo una chitarra acustica in tutta calma senza far rumore. E poi, tra una canzone e l’altra, urlare richieste e fare anche conversazione con chi è sul palco. È davvero qualcosa che non mi aspettavo, ed è qualcosa che mi piace molto. Non avevo assolutamente realizzato che avrei potuto vivere momenti così speciali per me.. così com’è stato“.

Di seguito trovate una splendida versione live acustica di Black Hole Sun… buon ascolto ;-)


1 commento

Lascia una risposta