Home Videogame Call of Duty Ghost: nuovi dettagli su trama, grafica e sonoro

Call of Duty Ghost: nuovi dettagli su trama, grafica e sonoro

0

Mark Rubin, producer di Infinity Ward, ha parlato dell’imminente Call of Duty Ghost, svelandone alcuni interessanti dettagli. Rubin ha posto l’accento sulle migliorie apportate al comparto audio, soprattutto in riferimento al fatto che il nuovo motore audio permette di riprodurre fedelmente il modo in cui i suoni si muovono nello spazio.

I rumori adesso si modificano in base al luogo nel quale il giocatore si trova e la loro riproduzione tiene conto anche dei materiali presenti nell’intorno. Ad esempio, sparando all’interno di un edificio il suono rimbalzerà sulle pareti e giungerà forte e duro alle nostre orecchie, se lo facciamo all’interno di un container il suono sarà molto più metallico e via discorrendo. Stesso discorso per le esplosioni, ovviamente, così potremo renderci meglio conto della direzione dei suoni stessi.

Ma anche la grafica ha subito diversi miglioramenti grazie sia al nuovo motore grafico, sia alla disponibilità di hardware molto più potente che non in passato sulle console di nuova generazione. La nuova potenza a disposizione, ad esempio, ha permesso la creazione di veri e propri livelli sottomarini, mentre in passato questo tipo di esperienza era decisamente più limitata.

Nell’intervista, Rubin, pur senza sbottonarsi, parla anche della trama, confermando che le ambientazioni sono state scelte in modo da avere “un certo impatto psicologico sul giocatore”. Per questo nel gioco gli Stati Uniti non sono più una super-potenza, ma un Paese come gli altri, costretto a lottare per sopravvivere al disastro post-apocalisse.

Anche la scelta dei personaggi è stata operata Call of Duty Ghostsdiversamente dal solito cliché: in questo caso di tratta di due fratelli cosa che permette di creare sicuramente un feeling diverso e più intenso del solito tra i componenti del team. I due fratelli protagonisti del gioco all’inizio della trama sono due persone normali, che vivono in un mondo normale.

Poi la catastrofe li farà cambiare e nel gioco potrete assistere sia al loro cambiamento, che al cambiamento del Mondo tra prima e dopo l’apocalisse. Secondo quanto affermato da Rubin, la Campagna del gioco è pensata come un film diviso in tre atti, con un prologo che racconterà l’origine degli eventi.

Nessun commento

Lascia una risposta