Home Musica Buon compleanno a Moby: 47 anni e Re della musica elettronica!

Buon compleanno a Moby: 47 anni e Re della musica elettronica!

0

Si chiama Richard Melville Hall, è nato a New York l’11 settembre 1965, ma è noto con lo pseudonimo Moby: un nome che ben identifica quel cantante e compositore di musica elettronica conosciuto in tutto il mondo.

compleanno moby elettronica biografiaOggi Moby compie 47 anni, ma forse non tutti sanno che il piccolo Richard inizia la sua avventura nel mondo della musica all’età di 10 anni, quando comincia a suonare la chitarra. Quattro anni più tardi, nel 1979, fonderà il suo primo gruppo. La band non durerà molto e nel 1980 arriverà una nuova compagine musicale: i Vatican Commandos, gruppo punk in cui Moby comincia a farsi le ossa.

Ovviamente non è il punk il suo futuro e abbandonerà il gruppo da li a poco per tentare l’università. Ma la carriera accademica terminerà dopo un anno, quando Moby decide di lasciare tutto e lavorare come DJ a New York. Qui il nostro Richard Melville Hall passerà 5 anni d’inferno, che lo vedranno vivere alla meno peggio fra fabbriche abbandonate e hangar dismessi.

Unica nota positiva è il suo primo lavoro serio come DJ moby live piatti musica elettronicaal club MARS di New York. La svolta, però, arriverà solo nel 1989, quando verrà notato dalla Instinct Records (un’etichetta di New York). Da qui ci sarà una prima collaborazione di successo con la band Ultra Vivid Scene.

Il primo disco firmato Moby è Time’s Up e viene pubblicato nel 1990. Da qui viene estratto quello che viene annoverato come uno dei suoi più grandi successi: Go, che ad ora ha venduto più di un milione di copie.

Tuttavia, dopo alcune collaborazioni, Moby perde la scia della fama e ritroverà il successo planetario solo nel 1999, quando firma un nuovo contratto con la V2 Records. Questo nuovo link discografico lo porterà a lanciare Play: l’album che lo consacra come star mondiale dell’elettronica, vendendo oltre 9 milioni di copie.

Da qui in poi, la storia la conoscete bene tutti ;-)

Ma prima di lasciarvi con un clip di Moby che racchiude l’album Play, vogliamo svelarvi da dove viene questo pseudonimo. Che ci crediate o no pare sia stata la madre a dargli questo nome, ispirandosi al romanzo Moby Dick; romanzo scritto proprio dal suo prozio Herman Melville. Lo avreste mai detto?

Nessun commento

Lascia una risposta