Home Style&Culture BitTorrent si dà alla legalità con Bundle, il servizio utile a chi...

BitTorrent si dà alla legalità con Bundle, il servizio utile a chi vende musica e film

0

Che relazione potrà mai esserci tra BitTorrent e il download di musica e video “ufficiali” e non pirata? Beh, probabilmente quella che non vi aspettereste, anche perché BitTorrent sta lanciando un’applicazione chiamata Bundle e che permette a chi vende o comunque distribuisce su Internet musica e video di “allegare” ai contenuti distribuiti anche degli extra.

Questi extra sono rappresentati da contenuti aggiuntivi che l’utente potrà sbloccare inserendo una chiave d’accesso.

Il cambiamento è epocale: un’azienda vista da sempre come nemica dei contenuti legali che cerca di proporre un servizio proprio a coloro che l’hanno da sempre combattuta e accusata. In effetti il cambio di strategia operato da BitTorrent è notevole e, secondo l’azienda stessa, anche rivoluzionario per il settore dell’intrattenimento multimediale online.

Matt Mason, vice presidente marketing di BitTorrent, bittorrent bundle downlaod p2pha spiegato al sito della BBC che con Bundle è “la registrazione che diventa negozio”, ovvero un brano audio o un video diventano il veicolo tramite il quale offrire all’utente anche altri contenuti (magari in vendita ad un certo costo e non gratuiti).

Per promuovere Bundle, BitTorrent ha collaborato con l’etichetta musicale Ultra, che ha diffuso nel nuovo formato materiali del DJ americano Kaskade: se l’utente scarica il file potrà poi accedere ad una successiva pagina Web con contenuti aggiuntivi, consultabili inserendo il proprio indirizzo e-mail. L’idea non è affatto malvagia, ma il fatto che abbia successo è tutt’altro che scontato.

Nessun commento

Lascia una risposta