Home Colonne sonore Biancaneve 2012 (Mirror mirror): la colonna sonora firmata Alan Menken

Biancaneve 2012 (Mirror mirror): la colonna sonora firmata Alan Menken

4

Arriverà domani, 4 aprile, sugli schermi italiani Biancaneve (in originale Mirror Mirror) rifacimento cinematografico in live action della famosissima fiaba disneyana, prima in assoluto ad avere un lungometraggio animato tutto per sé (era il 1937).

mirror mirror biancaneve colonna sonoraPer l’occasione, però, la storia è stata riveduta e corretta dal regista indiano Tarsem Signh (The Fall, Immortals) che ne ha fatto una fiaba colorata, divertente e soprattutto autoironica. Nei panni della Regina c’è Julia Roberts, splendida bisbetica ossessionata dai problemi finanziari e dalle ‘rughette’ che avanzano; di fronte a lei c’è invece Lily Collins/Biancaneve, dolce e gentile, ma molto determinata e combattiva. A concludere il triangolo c’è Armie Hammer/Principe che si trova letteralmente in mezzo a due donne. Questa infatti è la principale novità del film in cui il fulcro della narrazione diventa proprio il menage a trois tra la regina, la principessa e il principe.

Pur essendo un film con attori in carne ed ossa, Biancaneve riesce a ricreare perfettamente l’atmosfera del film d’animazione: come mai? Un parte importante in questa impresa ce l’ha sicuramente il decor del film: costumi e scenografie vivacemente colorati danno l’impressione di disegni animati, ma su tutti è la colonna sonora del film e restituirci le emozioni e le sensazioni di un classico. Come mai? La risposta la troviamo in un nome: Alan Menken. Vi dice niente ‘Infondo al mar’, oppure ‘Il mondo è mio’ o ancora ‘I colori del vento’? Ebbene sì, sono solo alcuni dei titoli delle straordinarie canzoni che Menken ha firmato nella sua lunga carriera e tutte queste citate provengono da un classico Disney senza tempo.

E’ lui l’artefice delle opere d’arte dentro le opere biancaneve mirror mirror 2012 colonna sonorad’arte: ovvero le colonne sonore più amate di sempre nei film d’animazione classici per eccellenza. Sua la mano dietro a La Sirenetta, Aladdin, La Bella e la Bestia, Pocahontas, Il gobbo di Notre Dame e il recente Rapunzel. Lo straordinario talento di Menken si riconferma in questa romantica e divertente pellicola, per la quale il compositore otto volte premio Oscar ha realizzato una soundtrack di tutto rispetto. Quindici tracce ci raccontano la nuova storia di Biancaneve, esattamente come se fossero un racconto a se state le musiche si amalgamano con le immagini, ma riescono allo stesso tempo a raccontare le vicende anche senza l’aiuto delle immagini: i toni favolistici dell’Opening, il romantico tema di Love at the First Sight, la pomposità strumentale di The Ball, il ritmo sbarazzino di The Dwarfs, i cupi ottoni di The Beast.

biancaneve mirror mirror 2012La potenza dell’orchestra e la delicatezza del pianoforte, l’epico scontro tra ottoni e archi producono quel connubio perfetto di note che in mano ad un maestro del calibro di Alan Menken, raccontano una storia nella storia, un racconto incantato e ovviamente a lieto fine che può essere visto con gli occhi della mente ogni volta che si riascoltano quei temi musicali.

Bonus track, e forse omaggio alle origini indiane del regista, è I believe in love, che nel finale del film coinvolge tutti i partecipanti al banchetto nuziale di Biancaneve con il bel Principe.

Non resta che lasciarvi alla Tracklist:

1. Opening – Alan Menken
2. Snow White And The Kingdom – Alan Menken
3. Love At First Sight – Alan Menken
4. Beauty Treatment – Alan Menken
5. The Ball – Alan Menken
6. The Queen Wants Snow Killed – Alan Menken
7. The Dwarves – Alan Menken
8. Seduction – Alan Menken
9. The Training – Alan Menken
10. Dueling – Alan Menken
11. Magic Potion – Alan Menken
12. Mannequin Attack – Alan Menken
13. Breaking The Spell – Alan Menken
14. Beast – Alan Menken
15. Happy End – Alan Menken
16. I Believe In Love (Mirror Mirror Mix) – Lily Collins
17. I Believe In Love (Evil Queen Mix) – Lily Collins

4 Commenti

  1. A dire il vero sono stata “presa” più dal film in sé che dalla colonna sonora… ma la canzone finale in perfetto stile Bollywood è geniale!!

Lascia una risposta