Home Authors Post scritto daDaniele

Daniele

38 POSTS 0 Commenti

0

Luis Suarez è tornato a far parlare di se, e non di certo per le sue prodezze balistiche all’interno del rettangolo verde. Nel match contro il Chelsea, l’attaccante del Liverpool si è reso protagonista di un inverosimile episodio di violenza ai danni del difensore centrale dei Blues, Branislav Ivanović.

Suarez IvanovicCome nel lontano 1997, quando Mike Tyson addentò l’orecchio del suo sfidante, Martin Rodriguez, allo stesso modo, Luis Suarez ha morso il braccio di Ivanovic. Il giocatore uruguaiano non è nuovo di questo gesto: nel 2010, ai tempi dell’Ajax, morse Bakkal del Psv. Fulminee le scuse al difensore del Chelsea: “Chiedo scusa a Ivanovic e al mondo calcistico per il mio comportamento ingiustificato – ha commentato Suarez tramite il suo profilo Twitter – Ho appena parlato al telefono con Ivanovic e lo ringrazio per aver accettato le scuse“.

0

Ieri la squadra ha giocato con equilibrio e con orgoglio, ma spesso le critiche su di noi sono eccessive. Bisogna tener conto di tutti gli infortuni che abbiamo avuto“. Massimo Moratti difende a spada tratta l’Inter e il suo giovane tecnico: “L’anno prossimo ripartiremo ancora da Stramaccioni“. Tuttavia, il presidente nerazzurro non accorre in soccorso di Marco Branca, direttore dell’area tecnica dell’Inter accusato dalla Curva Nord come unico colpevole della cattiva annata:  “Le opinioni si rispettano, molte volte dall’esterno non si conoscono bene le situazioni e si danno giudizi molto netti. Non è facile progettare quando hai tanti giocatori fuori come noi, invece per il pensare sul prossimo anno lo stiamo facendo e anche bene. Per quanto riguarda Branca, è chiaro che si debba sempre trovare un colpevole“.

moratti-stramaccioni.calciospot24.itAl termine dell’incontro con i giornalisti sotto gli uffici della Saras, Moratti ci tiene a spiegare i moventi della cessione di Ronaldo al Real Madrid: “Ronaldo voleva andare al Real, aveva avuto talmente tante di quelle disgrazie nell’ultimo anno che ha scelto di cambiare aria. Non è stata una scelta di Cuper su Ronaldo, è lui che è voluto andar lì e lo sa perfettamente. Comunque è simpatico e lo ringrazio“.

0

Dopo la buona prova durante il primo turno di libere, le Ferrari di Alonso e Massa devono lasciare spazio alla Lotus di Kimi Raikkonen. Nel secondo turno di prove libere del GP del Bahrain, Raikkonen fa segnare il miglior giro in 1:34.154. Solo quarto Fernando Alonso, che vede sfrecciare davanti a se le Red Bull di Webber e Vettel.

raikkonenNonostante tutto, lo spagnolo della rossa vanta dalal sua un ottimo passo gara, al pari del finlandese della Lotus. Massa, il migliore durante il primo turno di libere, ha concluso con il sesto posto di giornata in 1:34.552, due decimi più lento del compagno Alonso. Grazie all’ottimo lavoro svolto dalle gomme Pirelli, sarà possibile asssitere ad una grande bagarre: i primi 10 della classifica sono racchiusi in meno di un secondo.

0

Come di consueto, il classico “mal di pancia” degli uomini di Raiola torna a farsi sentire. Il “malato” di turno è il giocatore più rappresentativo del procuratore olandese: Zlatan Ibrahimovic. Ci si chiede se il numero 10 del PSG rimarrà nella capitale francesce ancora per un anno. Nel frattempo, notizie importanti arrivano dalla moglie, Helena. Pare che la signora Ibrahimovic stia cercando casa a Milano. Sebbene Helena sia orientata a trasferirsi nel capoluolo lombardo, Ibra ha in mente un’altra destinazione: Torino, sponda Juventus.

ibrahimovic psg paris squadra magliettaI soldi per arrivare al calciatore svedese potrebbero arrivare dalla cessione di uno tra Matri e Quagliarella. Anche se in casa Juve, la preoccupazione è rivolta al lauto ingaggio percepito dal calciatore. Solo nel caso in cui la società di Agnelli dovrebbe trovare l’accordo con il colosso Samsung, Ibrahimovic tornerà a vestire la maglia bianconera.

5

Ad un passo dal bis tricolore, la Juventus si appresta a stipulare un accordo milionario con un colosso sud coreano dell’elettronica. Si tratta della Samsung, che sarebbe pronta a versare 120 milioni di euro per avere in dote il nome dello Stadium bianconero.

SamsungTutto è nato nei giorni successivi all’elimanzione dalla Champions League contro il Bayern Monaco. Il fatto che la Juventus sia una società quotata in borsa ostacola la fuoriuscita di notize dalla sede di Corso Galileo Ferraris. Una pesante attività di sponsorizzazione, che porterà importanti profitti in casa Juventus. Si avrà quindi il radicale cambiamento del nome dello stadio di proprietà dei bianconeri: Samsung Stadium il nome previsto dagli specialisti del settore. Oltre all’accordo legato allo stadio, la Juventus porterà il logo samsung sulle proprie maglie, il tutto per una durata di cinque anni. Grazie alla nuova liquidità, la Juventus potrà finalmente competere con le big del vecchio continente per l’acquisto dei rinomati top player: il primo nome sulla lista di Marotta è Zlatan Ibrahimovic.

0

A meno di ventiquattro ore dall’attentato durante la maratona di Boston negli Stati Uniti d’America, il sottosegretario allo sport inglese Hugh Robertson ha dichiarato che la maratona di Londra si disputerà regolarmente. Tale gesto non va considerato affatto come un segno di sfida nei confronti dei crimanli, che ieri a Boston, hanno tolto la vita a 3 persone. “Questo è uno di quei casi in cui il modo migliore per dimostrare solidarietà a Boston è andare avanti, senza rinunciare all’evento“, ha proseguito Hugh Robertson.

olimpiadi-2012-londra-maratonaIn accordo con Scotland Yard, gli organizzatori della maratona londinese hanno già rinforzato le misure di sicurezza: “Mi sento assolutamente sicuro che la corsa si disputerà in totale sicurezza, grazie all’enorme esperienza delle forze dell’ordine britanniche nell’organizzazione di simili appuntamenti sportivi“, ha concluso il sottosegretario allo sport inglese Hugh Robertson.

 

0

In una tweet-intervista sull’ormai noto social network, un inedito Fernando Alonso ha risposto alle domande dei fan della Ferrari. Le principali curiosità dei fan del cavallino riguardavano il prossimo Gran Premio di Formula 1, previsto per domenica 14 Aprile in Cina, e il futuro del pilota spagnolo.

Alonso TwittaSono ottimista, le mie chance di Mondiale sono intatte. Durante l’anno, in media, i ritiri sono uno o due. E’ ancora lunga. Il ritiro in Malesia? E’ facile col senno di poi dire che sarebbe stato meglio rientrare subito ai box. Ma è una decisione che è stata presa in pochi secondi, durante i quali abbiamo pensato che avrei potuto resistere ancora un giro, e sfruttare la sosta per montare anche le gomme da asciutto. Comunque le simulazioni dicono che se mi fossi fermato avrei terminato la corsa in nona o decima posizione, quindi non abbiamo perso molto“.

Spero di chiudere qui la mia carriera, è il miglior team al mondo, non c’è nulla al di sopra della Ferrari. Mi sarebbe piaciuto correre ai tempi di Ayrton Senna. E’ stato il migliore di sempre, anche più forte di Schumacher. Un tracciato dove voi correre? Mi piacerebbe molto gareggiare al Mugello. Conosco bene la pista, ed ha tutto quello che serve, sotto ogni aspetto, per essere parte del calendario”.