Home Cinema e Serie TV Al cinema con Lo Hobbit, Cloud Atlas e Quentin Tarantino

Al cinema con Lo Hobbit, Cloud Atlas e Quentin Tarantino

0

Per chi di voi se lo possa permettere, metto in agenda una serie di appuntamenti cinematografici in cui tuffarsi da qui al nuovo anno (Maya permettendo).

Iniziamo la carrellata dal più atteso, e cronologicamente più vicino, Lo Hobbit: un viaggio inaspettato. Che sia il quarto episodio della fortunata saga de Il Signore degli Anelli o il suo primo spin-off, narrerà delle peripezie attraverso cui un giovanissimo Bilbo Baggins viene costretto ad accompagnare tredici guerrieri nani (vi ricorda qualcosa?) attraverso orde di Goblin e stuoli di Orchi granguignoleschi, passando dai soliti bui recessi cavernosi molto introspettivi, per liberare il Regno di Erebor dal malvagio drago Smaug. A fare da guida spirituale per Baggins senior troviamo il Grigio Gandalf, cui la recente scomparsa del grande Gianni Musy ha regalato un nuovo doppiatore: Gigi Proietti.
Uscita: 13 Dicembre

Lasciandovi due giorni di tempo per smaltire gli eccessi del Veglione, ecco che il Dolby Sorround della sala cinematografica torna a chiamarvi come fecero le sirene con Ulisse. Voi però toglietevi i tappi dalle orecchie, perché l’appuntamento è di quelli per intenditori: Cloud Atlas. Questa nuova fatica dei fratelli Wachowski, accodati all’emergente Tom Tykwer, vede le vite di diversi personaggi essere coinvolte in un gigantesco effetto Butterfly che si propaga attraverso epoche ed esistenze diverse, collegandole in maniera indissolubile e assolutamente insospettabile.
Uscita: 3 Gennaio

Per gli amanti del genere d’animazione suggerisco Frankenweenie, ultimo parto di Tim Burton dopo La sposa cadavere e Nightmare before Christmas. Il film racconta di come il piccolo Victor riesca a riportare in vita, tramite i metodi scientifici che Mary Shelley ha reso famosi, il suo adorato cane Sparky. Fa un po’ di impressione vedere Tim Burton impegnato in qualcosa che non preveda Johnny Depp a ogni inquadratura, ma il soggetto è di quelli che attrae a prescindere dal cast.
Uscita: 17 Gennaio

Chiudiamo l’agenda con un probabile boom di botteghini: Django Unchained. Davanti alla macchina da presa di Quentin Tarantino vediamo Jamie Foxx, schiavo appena affrancato, mettersi in affari con un cacciatore di taglie tedesco, il premio oscar Christoph Waltz, per liberare sua moglie tenuta in schiavitù presso le piantagioni del perfido proprietario terriero Leonardo di Caprio. Anche se Tarantino ci ha abituati a pensare che tutti i problemi della vita si risolvano con le pallottole e i Fuck di Pulp Fiction, e Django Unchained in questo senso non fa eccezione, i temi trattati nel film sono abbastanza profondi e meritano il vostro tempo.
Uscita: 17 Gennaio

Eccovi il trailer de Lo Hobbit, il primo appuntamento in agenda

Nessun commento

Lascia una risposta