Home Novità Addio a Whitney Houston, morta la notte scorsa in un hotel di...

Addio a Whitney Houston, morta la notte scorsa in un hotel di Beverly Hills

0

Tutto il mondo della musica dice addio a Whitney Houston, scomparsa la scorsa notte all’età di soli 48 anni e alla vigilia dei Grammy Awards2012. A diffondere la notizia è stato lo stesso agente della cantante americana, comunicando la notizia direttamente ai media USA.

whitney houston morta addio grammy awards 2012Ma come è successo? Secondo quanto riportato dai giornali, le prime informazioni indicano che Whitney Houston si trovava, insieme a parenti e amici, in un albergo di Beverly Hills. Come è facile capire, la motivazione della sua presenza a Los Angeles è collegata alla serata dei Grammy Awards 2012 e più precisamente ad una serata a margine dei Grammy a cui Whitney avrebbe dovuto prendere parte ieri sera.

Questa la location, ma le cause? Difficile da dirsi. Infatti le motivazioni legate al decesso della cantante restano avvolte ancora nel mistero e si dovrà certamente attendere qualche giorno prima che si giunga ad un rapporto ufficiale. Attualmente sembra che gli agenti siano ancora nella camera d’albergo di Whitney Houston e stiano vagliando le diverse ipotesi. Le uniche notizie che si hanno a riguardo sono relative alla chiamata di soccorso fatta da un’assistente della pop star intorno alle 15.43. In base alle dichiarazioni, inoltre, il personale della sicurezza avrebbe poi provato immediatamente a fare qualcosa, cercando di prestarle un primo soccorso e adottando le tecniche di rianimazione del caso; ma tutto è stato inutile.

A questa versione, però, se ne avvicina un’altra diffusa dalla CNN, secondo cui a dare il primo allarme sarebbe stato Ray-J, cantante e compagno di Whitney.

Insomma, ancora una volta il mondo della musica si tinge di giallo e questa volta alla vigilia di una delle rappresentazioni più importanti del panorama dello spettacolo made in USA: i Grammy Awards. Fra le voci di sottofondo sembrano inoltre delinearsi le cause del decesso, che secondo molti assume i tratti di un suicidio. Già da tempo, infatti, la cantante combatteva con gravi problemi di depressione e con mostri quali: alcool, droga e solitudine. Il motivo? Sembrerebbe essere dovuto al suo graduale declino, al suo passaggio da stella ad artista ormai dimenticata.

Noi vogliamo ricordare Whitney Houston con una delle sue canzoni più belle: I Will Always Love You.


Nessun commento

Lascia una risposta