Home Musica 100 anni di Woody Guthrie: il mito che ispirò Bob Dylan, Bruce...

100 anni di Woody Guthrie: il mito che ispirò Bob Dylan, Bruce Springsteen e U2

0

Oggi ricorrono i 100 anni dalla nascita di Woody Guthrie, chi sa chi è questo signore? Se si pronunciano i nomi di Bob Dylan, Bruce Springsteen e U2, tutti, ma proprio tutti sanno di chi si sta parlando. Questo non succede invece per Woody Guthrie. Eppure se non ci fosse stato lui, nessuno dei grandi artisti elencati sopra sarebbe stato lo stesso.

Woody GuthrieWoody è l’uomo che li ha ispirati infatti, padre della canzone americana di denuncia sociale e cantore e menestrello di strada della depressione nel nuovo continente. Rimasto orfano da piccolo, iniziò a vagare per gli States suonando armonica, chitarra e mandolino, e quelli rimasero per tutte la sua vita i suoi strumenti e le sue armi per ferire la società in cui viveva.

Fu il primo bianco a cantare una canzone di protesta nera, con un cantante di colore, il bluesman Lead Belly, nel duetto divenuto leggendario di “Pretty Boy Floyd” e divenne così un famoso esponente della musica folk americana. Il suo lascito intellettuale è costituito principalmente da “This land is your Land”, brano storico della tradizione musicale americana scritto nel 1940.

La canzone, all’epoca, venne censurata, tuttavia recuperatone il testo ci accorgiamo che parla “solo” di amore per la propria patria e del diritto che hanno tutti quelli che ci abitano di considerarla propria. Nel corso degli anni il brano è stato riproposto da Bruce Springsteen, Bob Dylan, Johnny Cash e Neil Young.


Nessun commento

Lascia una risposta